Seleziona una pagina

Dermatite atopica:

La dermatite atopica (eczema) è una condizione che rende la pelle rossa e pruriginosa. È comune nei bambini ma può verificarsi a qualsiasi età. La dermatite atopica è di lunga durata (cronica) e tende a flare periodicamente. Può essere accompagnato da asma o febbre da fieno.
Nessuna cura è stata trovata per la dermatite atopica. Ma i trattamenti e le misure di auto-cura possono alleviare il prurito e prevenire nuovi focolai. Ad esempio, aiuta ad evitare saponi aggressivi, idrata regolarmente la pelle e applica creme o unguenti medicati.

Sintomi dermatite atopica

I segni e i sintomi della dermatite atopica (eczema) variano molto da persona a persona e includono:
• Pelle secca
• Prurito, che può essere grave, soprattutto di notte
• Macchie da rosso a grigio brunastro, specialmente su mani, piedi, caviglie, polsi, collo, parte superiore del torace, palpebre, all’interno della curva dei gomiti e delle ginocchia, e nei neonati, sul viso e sul cuoio capelluto
• Piccoli urti rialzati, che potrebbero fuoriuscire di liquido e formare croste quando graffiate
• Pelle ispessita, incrinata, squamosa
• Pelle ruvida, sensibile, gonfia dai graffi
La dermatite atopica inizia più spesso prima dei 5 anni e può persistere nell’adolescenza e nell’età adulta. Per alcune persone, razzi periodicamente e poi si risolve per un certo periodo, anche per diversi anni.

Quando vedere un dottore

Consulta un medico se tu o il tuo bambino:
• È così scomodo che la condizione sta influenzando il sonno e le attività quotidiane
• Ha una infezione della pelle – cerca striature rosse, pus, croste gialle
• Continua a sperimentare i sintomi nonostante i rimedi casalinghi
Rivolgersi immediatamente a un medico per il bambino se l’eruzione cutanea sembra infetta e lui o lei ha la febbre.

Le cause della dermatite atopica

La pelle sana aiuta a trattenere l’umidità e ti protegge da batteri, irritanti e allergeni. L’eczema è correlato a una variazione genica che influisce sulla capacità della pelle di fornire questa protezione. Ciò consente alla pelle di essere influenzata da fattori ambientali, irritanti e allergeni.
In alcuni bambini, le allergie alimentari possono avere un ruolo nel causare l’eczema.

Fattori di rischio della dermatite atopica

Il principale fattore di rischio per la dermatite atopica sta avendo una storia personale o familiare di eczema, allergie, raffreddore da fieno o asma.

Complicazioni della dermatite atopica (eczema) possono includere:

• Asma e raffreddore da fieno. Eczema a volte precede queste condizioni. Più della metà dei bambini con dermatite atopica sviluppa asma e raffreddore da fieno all’età di 13 anni.
• Prurito cronico, pelle squamosa. Una condizione della pelle chiamata neurodermite (lichen simplex chronicus) inizia con una patch di prurito della pelle. Si gratta l’area, che lo rende ancora più realistico. Alla fine, potresti graffiare semplicemente per abitudine. Questa condizione può causare la pelle scolorita, spessa e coriacea.
• Infezioni della pelle I graffi ripetuti che si rompono sulla pelle possono causare ferite e crepe aperte. Questi aumentano il rischio di infezione da batteri e virus, incluso il virus dell’herpes simplex.
• Dermatite irritante della mano Ciò riguarda in particolare le persone il cui lavoro richiede che le loro mani siano spesso bagnate e esposte a saponi aggressivi, detergenti e disinfettanti.
• Dermatite allergica da contatto Questa condizione è comune nelle persone con dermatite atopica.
• Problemi di sonno Il ciclo di prurito può causare scarsa qualità del sonno.

Prevenzione

I seguenti suggerimenti possono aiutare a prevenire attacchi di dermatiti (razzi) e ridurre al minimo gli effetti dell’essiccazione della balneazione:

• Idratare la pelle almeno due volte al giorno. Creme, unguenti e lozioni si uniscono all’umidità. Scegli un prodotto o prodotti che funzionano bene per te. L’uso di vaselina sulla pelle del tuo bambino può aiutare a prevenire lo sviluppo di dermatite atopica.

• Cerca di identificare ed evitare i trigger che peggiorano la condizione. Le cose che possono peggiorare la reazione della pelle includono sudore, stress, obesità, saponi, detergenti, polvere e polline.

Neonati e bambini possono sperimentare riacutizzazioni dal mangiare determinati alimenti, tra cui uova, latte, soia e grano. Parla con il medico di tuo figlio per identificare potenziali allergie alimentari.
• Fai bagni o docce più brevi. Limita i tuoi bagni e docce a 10 a 15 minuti. E usa acqua calda, piuttosto che calda.

• Fai un bagno alla candeggina. L’American Academy of Dermatology raccomanda di prendere in considerazione un bagno di candeggina per aiutare a prevenire i razzi. Un bagno di candeggina diluita diminuisce i batteri sulla pelle e le infezioni correlate. Aggiungere 1/2 tazza (118 ml) di candeggina per uso domestico, non concentrato di candeggina, in una vasca da 40 galloni (151 litri) riempita con acqua calda. Le misure sono per una vasca di dimensioni standard USA riempita per i fori di drenaggio del troppo pieno.

Immergere dal collo in giù o solo le zone interessate della pelle per circa 10 minuti. Non immergere la testa. Fai un bagno di candeggina non più di due volte a settimana.

• Utilizzare solo saponi delicati. Scegli dei saponi delicati. Saponi deodoranti e saponi antibatterici possono rimuovere più oli naturali e asciugare la pelle.

• Asciugati con cura. Dopo il bagno, asciugare delicatamente la pelle con un asciugamano morbido e applicare la crema idratante mentre la pelle è ancora umida.

Facebook Comments