La degenerazione maculare umida è un disturbo cronico dell’occhio che provoca visione offuscata o un punto cieco nel campo visivo. Generalmente è causato da vasi sanguigni anomali che perdono liquido o sangue nella macula. La macula è nella parte della retina responsabile della visione centrale.

La degenerazione maculare umida è uno dei due tipi di degenerazione maculare legata all’età. L’altro tipo – la degenerazione maculare secca – è più comune e meno grave. Il tipo bagnato inizia sempre come tipo secco.

La diagnosi precoce e il trattamento della degenerazione maculare umida possono aiutare a ridurre la perdita della vista e, in alcuni casi, a recuperare la vista.

Degenerazione maculare umida sintomi

I sintomi della degenerazione maculare umida di solito compaiono improvvisamente e peggiorano rapidamente. Possono includere:

Distorsioni visive, come le linee rette che sembrano piegate
Visione centrale ridotta in uno o entrambi gli occhi
Diminuzione dell’intensità o della luminosità dei colori
Un punto sfocato ben definito o un punto cieco nel tuo campo visivo
Una pericolosità generale nella tua visione generale
Insorgenza improvvisa e rapido peggioramento dei sintomi
La degenerazione maculare non influisce sulla visione laterale (periferica), quindi raramente causa la cecità totale.

Quando vedere un dottore
Consulta il tuo oculista se:

Noti cambiamenti nella tua visione centrale
La tua capacità di vedere colori e dettagli precisi viene compromessa
Questi cambiamenti possono essere la prima indicazione della degenerazione maculare, in particolare se hai più di 50 anni.

Degenerazione maculare umida le cause

Nessuno conosce la causa esatta della degenerazione maculare umida, ma si sviluppa nelle persone che hanno avuto degenerazione maculare secca. Di tutte le persone con degenerazione maculare legata all’età, circa il 10 percento ha la forma umida.

La degenerazione maculare umida può svilupparsi in diversi modi:

Perdita della vista causata dalla crescita anormale dei vasi sanguigni. A volte nuovi vasi sanguigni anormali crescono dalla coroide sotto e nella macula (neovascolarizzazione coroidale).

La coroide è lo strato di vasi sanguigni tra la retina e il rivestimento esterno dell’occhio (sclera). Questi vasi sanguigni anomali possono perdere liquidi o sangue, interferendo con la funzione della retina.

Perdita della vista causata dall’accumulo di liquidi nella parte posteriore dell’occhio. Quando il liquido fuoriesce dalla coroide, può accumularsi tra lo strato cellulare sottile chiamato epitelio pigmentato retinico e la retina. Ciò può causare un urto nella macula, con conseguente perdita della vista o distorsione.

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio di degenerazione maculare includono:

Età. Questa malattia è più comune nelle persone di età superiore ai 50 anni.
Storia famigliare. Questa malattia ha una componente ereditaria. I ricercatori hanno identificato diversi geni legati allo sviluppo della condizione.
Gara. La degenerazione maculare è più comune nei bianchi.
Smoking. Fumare sigarette o essere regolarmente esposti al fumo aumenta significativamente il rischio di degenerazione maculare.

Obesità. La ricerca indica che essere obesi aumenta la possibilità che la degenerazione maculare precoce o intermedia progredisca in una forma più grave della malattia.

Malattia cardiovascolare. Se hai malattie che colpiscono il tuo cuore e i tuoi vasi sanguigni, potresti essere maggiormente a rischio di degenerazione maculare.
complicazioni

Le persone la cui degenerazione maculare umida è passata alla perdita della vista centrale hanno un rischio maggiore di depressione e isolamento sociale. Con una profonda perdita della vista, le persone possono vedere allucinazioni visive (sindrome di Charles Bonnet).

Prevenzione

È importante sottoporsi a esami oculistici di routine per identificare i primi segni di degenerazione maculare. Le seguenti misure possono aiutare a ridurre il rischio di sviluppare degenerazione maculare umida:

Gestisci le tue altre condizioni mediche. Ad esempio, se hai malattie cardiovascolari o ipertensione, prendi le tue medicine e segui le istruzioni del medico per controllare la condizione.

Non fumare. I fumatori hanno maggiori probabilità di sviluppare degenerazione maculare rispetto ai non fumatori. Chiedi aiuto al tuo medico per smettere di fumare.

Mantenere un peso sano ed esercitare regolarmente. Se hai bisogno di perdere peso, riduci il numero di calorie che mangi e aumenta la quantità di esercizio fisico che fai ogni giorno.

Scegli una dieta sana. Includere frutta, verdure a foglia verde, noci e pesce ricchi di acidi grassi omega-3, come il salmone.

Diagnosi

Il medico esaminerà la tua storia medica e familiare e condurrà un esame oculistico completo. Per confermare una diagnosi di degenerazione maculare, lui o lei può fare diversi altri test, tra cui:

Esame della parte posteriore dell’occhio. Il tuo oculista metterà gocce negli occhi per dilatarli e utilizzerà uno strumento speciale per esaminare la parte posteriore dell’occhio. Cercherà fluido o sangue o un aspetto chiazzato causato da drusen. Le persone con degenerazione maculare hanno spesso molti depositi giallo-drusen che si formano sotto la retina.

Test per difetti al centro della tua visione. Durante un esame oculistico, l’oculista può utilizzare una griglia di Amsler per verificare la presenza di difetti nella visione centrale. Se hai una degenerazione maculare, alcune delle linee rette nella griglia appariranno sbiadite, spezzate o distorte.

Angiografia con fluoresceina. Durante questo test, il medico inietta un colorante colorato in una vena del braccio. Il colorante viaggia verso ed evidenzia i vasi sanguigni negli occhi.

Una fotocamera speciale scatta foto mentre il colorante viaggia attraverso i vasi sanguigni. Le immagini mostreranno se si verificano perdite di vasi sanguigni anormali o alterazioni della retina.

Angiografia verde indocianina. Come l’angiografia con fluoresceina, questo test utilizza un colorante iniettato. Può essere usato per confermare i risultati di un’angiografia con fluoresceina o per identificare vasi sanguigni anomali più profondi nella retina.

Tomografia a coerenza ottica. Questo test di imaging non invasivo mostra sezioni trasversali dettagliate della retina. Identifica le aree di diradamento, ispessimento o gonfiore. Questo test viene utilizzato anche per monitorare il modo in cui la retina risponde ai trattamenti di degenerazione maculare.

Trattamento

Sono disponibili trattamenti che possono aiutare a rallentare la progressione della malattia, preservare la vista esistente e, se iniziati abbastanza presto, recuperare una vista persa.

Farmaci

I farmaci possono aiutare a fermare la crescita di nuovi vasi sanguigni bloccando gli effetti dei segnali di crescita che il corpo invia per generare nuovi vasi sanguigni. Questi farmaci sono considerati il ​​trattamento di prima linea per tutte le fasi della degenerazione maculare umida.

I farmaci usati per trattare la degenerazione maculare umida includono:

Bevacizumab (Avastin)
Ranibizumab (Lucentis)
Aflibercept (Eylea)
Il medico inietta questi farmaci nell’occhio interessato. Potrebbe essere necessario iniezioni ogni quattro settimane per mantenere l’effetto benefico del farmaco. In alcuni casi, è possibile recuperare parzialmente la vista quando i vasi sanguigni si restringono e il fluido sotto la retina si assorbe, consentendo alle cellule retiniche di riacquistare alcune funzioni.

I possibili rischi di iniezioni oculari comprendono emorragia congiuntivale, dolore oculare, galleggianti, aumento della pressione oculare, infezione e infiammazione oculare. Alcuni di questi farmaci possono aumentare il rischio di ictus.

Terapie

Terapia fotodinamica. Questa procedura viene talvolta utilizzata per trattare i vasi sanguigni anomali al centro della macula. Durante la terapia fotodinamica, il medico inietta un farmaco chiamato verteporfina (Visudyne) in una vena del braccio, che viaggia verso i vasi sanguigni negli occhi.

Il medico illumina una luce focalizzata da un laser speciale ai vasi sanguigni anomali negli occhi. Ciò attiva il farmaco, causando la chiusura dei vasi sanguigni anomali, che interrompe la perdita.

La terapia fotodinamica può migliorare la vista e ridurre il tasso di perdita della vista. Potresti aver bisogno di trattamenti ripetuti nel tempo, poiché i vasi sanguigni trattati potrebbero riaprire.

Dopo la terapia fotodinamica, dovrai evitare la luce solare diretta e le luci intense fino a quando il farmaco non avrà eliminato il tuo corpo, il che potrebbe richiedere alcuni giorni.

Fotocoagulazione. Durante la terapia di fotocoagulazione, il medico utilizza un raggio laser ad alta energia per sigillare i vasi sanguigni anomali sotto la macula. Il laser provoca cicatrici che possono creare un punto cieco, ma la procedura viene utilizzata per fermare l’emorragia dei vasi con l’obiettivo di ridurre al minimo ulteriori danni alla macula.

Anche con questo trattamento, i vasi sanguigni possono ricrescere, richiedendo un ulteriore trattamento.

Poche persone che hanno la degenerazione maculare umida sono candidate per questo trattamento. In genere non è un’opzione se hai vasi sanguigni anomali direttamente sotto il centro della macula. Inoltre, più la macula è danneggiata, minore è la probabilità di successo.

Riabilitazione per ipovisione. La degenerazione maculare legata all’età non influisce sulla vista laterale (periferica) e di solito non causa la cecità totale. Ma può ridurre o eliminare la visione centrale, necessaria per guidare, leggere e riconoscere i volti delle persone. Potrebbe essere utile lavorare con uno specialista in riabilitazione per ipovedenti, un terapista occupazionale, il tuo oculista e altri addestrati nella riabilitazione per ipovedenti. Possono aiutarti a trovare il modo di adattarti alla tua visione mutevole.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Anche dopo aver ricevuto una diagnosi di degenerazione maculare umida, è possibile prendere provvedimenti che possono aiutare a rallentare la perdita della vista.

Non fumare. Se fumi, chiedi aiuto al medico per smettere.
Scegli una dieta sana. Le vitamine antiossidanti di frutta e verdura contribuiscono alla salute degli occhi.

Cavoli, spinaci, broccoli, zucca e altre verdure hanno alti livelli di antiossidanti, tra cui la luteina e la zeaxantina, che possono favorire le persone con degenerazione maculare.

Anche gli alimenti che contengono alti livelli di zinco possono essere di particolare valore nei pazienti con degenerazione maculare. Questi includono alimenti ad alto contenuto proteico, come manzo, maiale e agnello. Le fonti non di carne includono latte, formaggio, yogurt, cereali integrali e pane integrale.

Un’altra buona scelta sono i grassi insaturi sani, come l’olio d’oliva. E studi di ricerca hanno dimostrato che una dieta ricca di acidi grassi omega-3, come quelli presenti nel salmone, tonno e noci, può ridurre il rischio di degenerazione maculare avanzata.

Ma lo stesso beneficio non è dimostrato dall’assunzione di integratori di omega-3, come le pillole di olio di pesce.

Gestisci le tue altre condizioni mediche. Se hai malattie cardiovascolari o ipertensione, ad esempio, prendi le tue medicine e segui le istruzioni del medico per controllare la condizione.

Mantenere un peso sano ed esercitare regolarmente. Se hai bisogno di perdere peso, riduci il numero di calorie che mangi e aumenta la quantità di esercizio fisico che fai ogni giorno.

Esami oculistici di routine. Chiedi al tuo oculista il programma raccomandato per gli esami. Tra un controllo e l’altro, puoi fare un’autovalutazione della tua visione usando una griglia di Amsler.

Integratori vitaminici

Per le persone con malattia intermedia o avanzata, l’assunzione di una formulazione ad alte dosi di vitamine e minerali antiossidanti può aiutare a ridurre il rischio di perdita della vista, afferma l’American Academy of Ophthalmology. La ricerca mostra benefici in una formulazione che include:

500 milligrammi (mg) di vitamina C.
400 unità internazionali (UI) di vitamina E
10 mg di luteina
2 mg di zeaxantina
80 mg di zinco (come ossido di zinco)
2 mg di rame (come ossido rameico)
Alte dosi di vitamina E possono aumentare il rischio di insufficienza cardiaca e altre complicazioni. Chiedi al tuo medico se assumere integratori è giusto per te.

Supporto

La perdita della vista dovuta alla degenerazione maculare può influire sulla capacità di fare cose come leggere, riconoscere volti e guidare. Questi suggerimenti possono aiutarti a far fronte alla tua visione mutevole:

Chiedi al tuo oculista di controllare la prescrizione degli occhiali. Se indossi contatti o occhiali, assicurati che la tua prescrizione sia aggiornata. Se i nuovi occhiali non aiutano, chiedi un rinvio a uno specialista dell’ipovisione.

Usa le lenti di ingrandimento. Una varietà di dispositivi di ingrandimento può aiutarti con la lettura e altri lavori ravvicinati, come la cucitura. Tali dispositivi includono lenti di ingrandimento portatili o lenti di ingrandimento che indossi come occhiali.

È inoltre possibile utilizzare un sistema televisivo a circuito chiuso che utilizza una videocamera per ingrandire il materiale di lettura e proiettarlo su uno schermo video.

Cambia il display del tuo computer e aggiungi sistemi audio. Regola la dimensione del carattere nelle impostazioni del tuo computer. E regola il monitor per mostrare più contrasto. È inoltre possibile aggiungere sistemi di sintesi vocale o altre tecnologie al computer.

Utilizzare ausili di lettura elettronici e interfaccia vocale. Prova libri a caratteri grandi, tablet e audiolibri. Alcune app per tablet e smartphone sono progettate per aiutare le persone con problemi di vista. E molti di questi dispositivi ora dispongono di una funzione di riconoscimento vocale.

Seleziona apparecchi speciali realizzati per l’ipovisione. Alcuni orologi, radio, telefoni e altri apparecchi hanno numeri extra-large. Potresti trovare più facile guardare un televisore con uno schermo ad alta definizione più grande, oppure potresti voler sederti più vicino allo schermo.

Usa luci più luminose a casa tua. Una migliore illuminazione aiuta con la lettura e altre attività quotidiane e può anche ridurre il rischio di caduta.
Considera le tue opzioni di trasporto. Se guidi, consulta il medico per vedere se è sicuro continuare a farlo.

Prestare particolare attenzione in determinate situazioni, come guidare di notte, in condizioni di traffico intenso o in caso di maltempo. Usa i mezzi pubblici o chiedi aiuto a un amico o un familiare, soprattutto durante la guida notturna. Prendi accordi per utilizzare i servizi locali di van o navetta, le reti di guida volontaria o le rideshares.

Ottieni supporto. Avere la degenerazione maculare può essere difficile e potrebbe essere necessario apportare cambiamenti nella tua vita. Puoi provare molte emozioni mentre ti adegui. Valuta di parlare con un consulente o di unirti a un gruppo di supporto. Trascorri del tempo con familiari e amici che ti supportano.

Prepararsi per l’appuntamento
Per verificare la degenerazione maculare, di solito è necessario un esame oculistico dilatato. Prendi un appuntamento con un medico specializzato nella cura degli occhi – un optometrista o un oculista. Lui o lei può eseguire un esame oculistico completo.

Cosa puoi fare
Prima del tuo appuntamento:

Quando prendi un appuntamento, chiedi se devi fare qualcosa per prepararti.
Elencare tutti i sintomi che si verificano, compresi quelli che sembrano non correlati al problema della vista.
Elenca tutti i farmaci, le vitamine e gli integratori che assumi, comprese le dosi.
Chiedi a un familiare o un amico di accompagnarti. Far dilatare le pupille per la visita oculistica influirà sulla vista per un po ‘di tempo, quindi potresti aver bisogno di qualcuno che ti guidi o ti accompagni dopo l’appuntamento.
Elenca le domande da porre al medico.
Per la degenerazione maculare, le domande da porre al medico includono:

Ho una degenerazione maculare secca o bagnata?
Quanto è avanzata la mia degenerazione maculare?
È sicuro per me guidare?
Sperimenterò un’ulteriore perdita della vista?
La mia condizione può essere curata?
L’assunzione di un integratore vitaminico o minerale aiuterà a prevenire un’ulteriore perdita della vista?
Qual è il modo migliore per monitorare la mia visione per eventuali cambiamenti?
Quali cambiamenti nei miei sintomi giustificano chiamarti?
Quali ausili per l’ipovisione potrebbero essermi utili?
Quali cambiamenti nello stile di vita posso fare per proteggere la mia visione?
Cosa aspettarsi dal proprio medico
È probabile che il medico ti faccia una serie di domande, come:

Quando hai notato per la prima volta il tuo problema di vista?
La condizione influenza uno o entrambi gli occhi?
Hai problemi a vedere le cose vicino a te, a distanza o entrambi?
Fumi o fumavi? se cosi, quanto?
Che tipo di alimenti mangi?
Hai altri problemi di salute, come colesterolo alto, ipertensione o diabete?
Hai una storia familiare di degenerazione maculare?