Cheratosi attinica cos’è?

Una cheratosi attinica (ak-TIN-ik ker-uh-TOE-sis) è una chiazza ruvida e squamosa sulla pelle che si sviluppa da anni di esposizione al sole. Si trova più comunemente sul viso, sulle labbra, sulle orecchie, sul dorso delle mani, sugli avambracci, sul cuoio capelluto o sul collo.
Conosciuto anche come cheratosi solare, una cheratosi attinica si allarga lentamente e di solito non provoca segni o sintomi diversi da un cerotto o una piccola macchia sulla pelle.

Queste patch impiegano anni per svilupparsi, di solito appaiono per la prima volta in persone con più di 40 anni.
Una piccola percentuale di lesioni da cheratosi attinica può alla fine diventare cancro della pelle. È possibile ridurre il rischio di cheratosi attinica riducendo al minimo l’esposizione al sole e proteggendo la pelle dai raggi ultravioletti (UV).

Sintomi della cheratosi attinica

I segni e i sintomi di una cheratosi attinica includono:

  • Macchia di pelle ruvida, secca o squamosa, di solito di diametro inferiore a 1 pollice (2,5 centimetri)
  • Toppa piatta o leggermente sollevata sullo strato superiore della pelle
  • In alcuni casi, una superficie dura, simile a una verruca
  • Colore vario come rosa, rosso o marrone
  • Prurito o bruciore nella zona interessata
  • Le cheratosi attiniche si trovano principalmente in aree esposte al sole, come viso, labbra, orecchie, mani, avambracci, cuoio capelluto e collo.

Quando vedere un dottore

Può essere difficile distinguere tra macchie non cancerose e cancerose. Quindi è meglio avere nuovi cambiamenti della pelle valutati da un medico, specialmente se un punto o una lesione persiste, cresce o sanguina.

Le cause della cheratosi attinica

Una cheratosi attinica è causata dall’esposizione frequente o intensa ai raggi UV, dal sole o dai lettini abbronzanti.

Fattori di rischio della cheratosi attinica

Chiunque può sviluppare cheratosi attiniche. Ma potresti avere maggiori probabilità di sviluppare la condizione se:

  • Hanno più di 40 anni
  • Vivere in un clima soleggiato
  • Hanno una storia di esposizione al sole frequente o intensa o scottature
  • Avere capelli rossi o biondi e occhi blu o chiari
  • Tendono a lentiggini o bruciano se esposti alla luce solare
  • Avere una storia personale di cheratosi attinica o cancro della pelle
  • Hanno un sistema immunitario debole a seguito di chemioterapia, leucemia, AIDS o farmaci per il trapianto di organi complicazioni
  • Se trattati precocemente, quasi tutte le cheratosi attiniche possono essere eliminate o eliminate prima che si sviluppino nel cancro della pelle.
  • Se non trattata, alcune di queste macchie possono progredire nel carcinoma a cellule squamose – un tipo di cancro che di solito non è letale se rilevato e trattato precocemente.

Prevenzione per la cheratosi attinica

La prevenzione delle cheratosi attiniche è importante perché la condizione può precedere il cancro o essere una forma precoce di cancro della pelle. La sicurezza del sole è necessaria per aiutare a prevenire lo sviluppo e la recidiva di patch e macchie di cheratosi attinica.

Adottare questi passaggi per proteggere la pelle dal sole:

  • Limita il tuo tempo al sole. Soprattutto evitare il tempo al sole tra le 10:00 e le 14:00 Ed evitare di rimanere al sole così a lungo che si ottiene una scottatura solare o un’abbronzatura. Entrambi causano danni alla pelle che possono aumentare il rischio di sviluppare cheratosi attiniche e cancro della pelle. L’esposizione al sole accumulata nel tempo può anche causare cheratosi attiniche.
  • Usa la protezione solare. L’uso quotidiano della crema solare riduce lo sviluppo delle cheratosi attiniche. Prima di passare il tempo all’aria aperta, applica una protezione solare ad ampio spettro con un fattore di protezione solare (SPF) di almeno 15. L’American Academy of Dermatology raccomanda l’uso di una protezione solare resistente all’acqua ad ampio spettro con un fattore di protezione minimo di almeno 30.
  • Usa la protezione solare su tutta la pelle esposta e usa il balsamo per le labbra con crema solare sulle labbra. Applicare la protezione solare 15 minuti prima dell’esposizione al sole e riapplicarla ogni due ore o più spesso se si nuota o si suda.
  • Coprirsi , per una maggiore protezione dal sole, indossa indumenti stretti che coprano braccia e gambe. Indossa anche un cappello a tesa larga, che offre più protezione rispetto a un berretto da baseball o visiera da golf. Si potrebbe anche considerare di indossare indumenti o attrezzature esterne appositamente progettate per fornire protezione solare.
  • Evitare lettini abbronzanti. L’esposizione ai raggi UV da un lettino abbronzante provoca altrettanto danni alla pelle di un’abbronzatura acquisita dal sole. E poiché la radiazione di un lettino abbronzante viene assorbita in breve tempo, il processo di fotoaging è accelerato e aumenta il rischio di cancro della pelle.
  • Controlla la tua pelle regolarmente e segnala le modifiche al tuo medico. Esaminare regolarmente la pelle, cercando lo sviluppo di nuove escrescenze della pelle o cambiamenti in talpe esistenti, lentiggini, protuberanze e segni di nascita. Con l’aiuto di specchi, controlla viso, collo, orecchie e cuoio capelluto. Esamina le parti superiori e inferiori delle braccia e delle mani.

Diagnosi della cheratosi attinica

Probabilmente il tuo medico sarà in grado di determinare se hai una cheratosi attinica semplicemente esaminando la tua pelle. Se c’è qualche dubbio, lui o lei potrebbe fare altri test, come una biopsia cutanea.

Durante una biopsia cutanea, il medico preleva un piccolo campione di pelle per l’analisi in laboratorio. Una biopsia può essere fatta di solito in uno studio medico dopo un’iniezione intorpidita.

Anche dopo il trattamento per la cheratosi attinica, il medico probabilmente suggerirà di far controllare la pelle almeno una volta all’anno per i segni di cancro della pelle.

Trattamento per la cheratosi attinica

Una cheratosi attinica a volte scompare da sola, ma in genere ritorna dopo una maggiore esposizione al sole. Poiché è impossibile stabilire quali patch o lesioni si svilupperanno nel cancro della pelle, le cheratosi attiniche vengono solitamente rimosse come precauzione.

Farmaci per la cheratosi attinica

Se hai diverse cheratosi attiniche, potresti essere meglio servito trattando l’intera area interessata. I prodotti da prescrizione che possono essere applicati alla pelle per questo scopo includono:

  • Crema di fluorouracile (Carac, Fluoroplex, Efudex)
  • Crema Imiquimod (Aldara, Zyclara)
  • Ingenol mebutate gel (Picato)
  • Gel Diclofenac (Voltaren, Solaraze)

Queste creme possono causare arrossamento, ridimensionamento o sensazione di bruciore per alcune settimane.

Terapia fotodinamica per la cheratosi attinica

Nella terapia fotodinamica, il medico applica una soluzione chimica alla pelle colpita che la rende sensibile alla luce. Lui o lei espone quindi l’area alla luce artificiale per distruggere le cellule della pelle danneggiate.

Gli effetti collaterali possono includere arrossamento, gonfiore e sensazione di bruciore durante la terapia.

Chirurgiche e altre procedure per la cheratosi attinica

Se hai solo alcune cheratosi attiniche, il medico può raccomandarle di rimuoverle. I metodi più comuni includono:

  • Congelamento (crioterapia). Le cheratosi attiniche possono essere rimosse congelandole con azoto liquido. Il medico applica la sostanza sulla pelle interessata, causando vesciche o desquamazione. Mentre la pelle guarisce, le lesioni si sfaldano, permettendo alla nuova pelle di apparire. La crioterapia è il trattamento più comune. Ci vogliono solo pochi minuti e possono essere fatti nello studio del medico. Gli effetti collaterali possono includere vesciche, cicatrici, alterazioni della struttura della pelle, infezioni e scurimento della pelle nel sito di trattamento.
  • Raschiatura (raschiamento). In questa procedura, il chirurgo utilizza un dispositivo chiamato curet per rimuovere le cellule danneggiate. La raschiatura può essere seguita da elettrochirurgia, in cui il medico utilizza uno strumento a forma di matita per tagliare e distruggere il tessuto interessato con una corrente elettrica. Questa procedura richiede un anestetico locale. Gli effetti collaterali possono includere l’infezione, cicatrici e cambiamenti nella colorazione della pelle nel sito di trattamento.

Probabilmente inizierai a vedere il tuo medico di famiglia o il medico di base. In alcuni casi, quando si chiama per fissare un appuntamento, è possibile rivolgersi direttamente a uno specialista in malattie della pelle (dermatologo).

Cosa puoi fare per la cheratosi attinica?

Il tempo trascorso con il medico è limitato, quindi preparare un elenco di domande ti aiuterà a ottenere il massimo dal tuo appuntamento. Per le cheratosi attiniche, alcune domande di base da porre al medico comprendono:

  • Sono necessari test per confermare la diagnosi?
  • Quali sono le mie opzioni di trattamento e i pro e i contro di ciascuno?
  • Quanto costano i trattamenti? L’assicurazione medica copre questi costi?
  • Quali cambiamenti sospetti nella mia pelle dovrei cercare?
  • Che tipo di follow-up dovrei aspettarmi?
  • Cosa aspettarsi dal proprio medico

Domande che il medico potrebbe chiederti di includere:

Quando hai notato le lesioni per la prima volta?
Hai notato più lesioni?
Hai notato qualche cambiamento nell’aspetto delle lesioni?
La condizione è fastidiosa?
Hai avuto scottature frequenti o gravi?
Quanto spesso sei esposto al sole o ai raggi UV?
Proteggi regolarmente la pelle dalle radiazioni UV?