Il cancro surrenalico è un tumore raro che inizia in una o entrambe le piccole ghiandole triangolari (ghiandole surrenali) situate in cima ai reni. Le ghiandole surrenali producono ormoni che danno istruzioni praticamente a tutti gli organi e tessuti del corpo.

Il cancro surrenalico, chiamato anche cancro surrenalico, può verificarsi a qualsiasi età. Ma è più probabile che colpisca i bambini di età inferiore ai 5 anni e gli adulti tra i 40 e i 50 anni.

Quando il carcinoma surrenalico si trova presto, c’è una possibilità di cura. Ma se il cancro si è diffuso in aree oltre le ghiandole surrenali, la cura diventa meno probabile. Il trattamento può essere utilizzato per ritardare la progressione o la ricorrenza.

La maggior parte delle escrescenze che si formano nelle ghiandole surrenali sono non cancerose (benigne). Tumori surrenali benigni, come adenoma o feocromocitoma, possono anche svilupparsi nelle ghiandole surrenali.

Cancro surrenalico sintomi

Segni e sintomi di carcinoma surrenale comprendono:

Aumento di peso
Debolezza muscolare
Smagliature rosa o viola sulla pelle
Cambiamenti ormonali nelle donne che potrebbero causare eccesso di peli sul viso, perdita di capelli sulla testa e periodi irregolari
Cambiamenti ormonali negli uomini che potrebbero causare ingrossamento del tessuto mammario e restringimento dei testicoli
Nausea
vomito
Gonfiore addominale
Mal di schiena
Febbre
Perdita di appetito
Perdita di peso senza provare
Le cause
Non è chiaro cosa causi il cancro surrenale.

Il cancro surrenale si forma quando qualcosa crea cambiamenti (mutazioni) nel DNA di una cellula della ghiandola surrenale. Il DNA di una cellula contiene le istruzioni che dicono a una cellula cosa fare.

Le mutazioni possono dire alla cellula di moltiplicarsi in modo incontrollato e di continuare a vivere quando muoiono le cellule sane.

Quando ciò accade, le cellule anormali si accumulano e formano un tumore. Le cellule tumorali possono staccarsi e diffondersi (metastatizzare) in altre parti del corpo.

Fattori di rischio

Il cancro surrenalico si verifica più spesso nelle persone con sindromi ereditarie che aumentano il rischio di alcuni tumori. Queste sindromi ereditarie includono:

Sindrome di Beckwith-Wiedemann
Complesso di Carney
Sindrome di Li-Fraumeni
Sindrome di Lynch
Neoplasia endocrina multipla, tipo 1

Diagnosi

I test e le procedure utilizzate per diagnosticare il carcinoma surrenale comprendono:

Esami del sangue e delle urine. Test di laboratorio del sangue e delle urine possono rivelare livelli insoliti di ormoni prodotti dalle ghiandole surrenali, tra cui cortisolo, aldosterone e androgeni.

Test di imaging. Il medico può raccomandare scansioni TC, RM o tomografia ad emissione di positroni (PET) per comprendere meglio eventuali escrescenze delle ghiandole surrenali e vedere se il cancro si è diffuso ad altre aree del corpo, come i polmoni o il fegato.

Analisi di laboratorio della ghiandola surrenale. Se il medico sospetta che tu possa avere il cancro surrenalico, può consigliarti di rimuovere la ghiandola surrenale interessata.

La ghiandola viene analizzata in laboratorio da un medico che studia i tessuti del corpo (patologo). Questa analisi può confermare se hai il cancro ed esattamente quali tipi di cellule sono coinvolti.

Trattamento

Il trattamento del cancro surrenale di solito comporta un intervento chirurgico per rimuovere tutto il cancro. Altri trattamenti potrebbero essere utilizzati per prevenire il ritorno del cancro o se la chirurgia non è un’opzione.

Chirurgia

L’obiettivo della chirurgia è quello di rimuovere l’intero cancro surrenalico. Per raggiungere questo obiettivo, i medici devono rimuovere tutta la ghiandola surrenale interessata (adrenalectomia).

Se i chirurghi scoprono che il cancro si è diffuso a strutture vicine, come fegato o reni, durante l’operazione potrebbero essere rimosse parti o tutti quegli organi.

Farmaci per ridurre il rischio di recidiva

Un farmaco più vecchio che è stato usato per trattare il carcinoma surrenalico avanzato ha mostrato risultati promettenti nel ritardare la ricorrenza della malattia dopo l’intervento chirurgico. Il mitotano (Lysodren) può essere raccomandato dopo l’intervento chirurgico per le persone ad alto rischio di recidiva del cancro. Sono in corso ricerche sul mitotano per questo uso.

Radioterapia

La radioterapia utilizza fasci di energia ad alta potenza, come raggi X e protoni, per uccidere le cellule tumorali. La radioterapia viene talvolta utilizzata dopo un intervento chirurgico per il cancro surrenale per uccidere tutte le cellule che potrebbero rimanere. Può anche aiutare a ridurre il dolore e altri sintomi del cancro che si sono diffusi ad altre parti del corpo, come l’osso.

Chemioterapia

La chemioterapia è un trattamento farmacologico che utilizza sostanze chimiche per uccidere le cellule tumorali. Per i tumori surrenali che non possono essere rimossi con la chirurgia o che ritornano dopo i trattamenti iniziali, la chemioterapia può essere un’opzione per rallentare la progressione del cancro.