Gentilissima redazione di NurseTimes,

vi invio questa mail per raccontarvi una storia che faccio fatica ad accettare. Mi chiamo Vito e lavoro in un’azienda sanitaria nel milanese.

L’azienda per cui lavoro ha emesso un documento nel quale vi si trova scritto che i farmacisti che parteciperanno alla somministrazione dei vaccini  percepiranno una tariffa oraria pari a 60 euro mentre gli infermieri che da più di un anno mandano avanti i vari hub vaccinali con tanti sacrifici ne percepiscono 50 di euro.

Nel mio piccolo ho pensato e riflettuto su quali fossero le competenze tecniche di un farmacista nella somministrazione di un farmaco e non sono riuscito a darmi una risposta, visto che nel loro, seppur lungo, periodo di studio non è compreso un tirocinio clinico/pratico come per noi infermieri.

Scopro che la Fnopi ha siglato un accordo con la federazione degli ordini dei farmacisti dove attraverso un protocollo gli infermieri educano i farmacisti alla somministrazione dei vaccini e gli infermieri stessi rilasciano un attestato di compiuta esercitazione dopo aver stabilito che i farmacisti sono in grado di eseguire correttamente la vaccinazione.

Trovo tutto ciò particolarmente strano, alla fine si traduce in un qualcosa di assurdo dove i farmacisti educati dagli infermieri all’esecuzione pratica della prestazione sanitaria percepiscono un cifra maggiore rispetto a coloro che hanno la competenza tecnica per svolgere quella prestazione e non solo visto che educano anche altre figure come per l’appunto i farmacisti.

Questo è un totale fallimento della rappresentanza della nostra professione.

La Fnopi dovrebbe pur farsi qualche domanda, la nostra professione è ai minimi storici, viene abbandonata da chi già lavora e non è attrattiva per nulla.

Nella speranza di avervi trasferito correttamente il mio pensiero, Colgo l’occasione per augurarvi un buon anno!!

Vito D.A.

Allegato

Accordo quadro tra governo e federfarma e assofarm

Protocollo vaccini tra FNOPI e ordine farmacisti

Compie 119 anni la donna più anziana del mondo, sopravvissuta a 3 pandemie
Regno Unito: il 60% degli infermieri ha infezione di abbandonare la professione non appena possibile
Ferma le auto in strada per fare tamponi a pagamento: denunciato pensionato che fingeva di essere infermiere
Due lacci emostatici per 24 ore sul braccio per evitare che il vaccino entri nel suo corpo. No Vax operato d’urgenza
Vito infermiere “i farmacisti percepiscono 60 € a vaccino…che delusione!”
L’articolo Vito infermiere “i farmacisti percepiscono 60 € a vaccino…che delusione!” scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.

Facebook Notice for EU! You need to login to view and post FB Comments!