È nata la prima bambina con gli anticorpi contro il Covid-19. La piccola, nata negli Stati Uniti, è figlia di una operatrice sanitaria che a gennaio, alla sua trentaseiesima settimana di gravidanza, aveva ricevuto la prima dose del vaccino Moderna.

La donna è originaria del sud della Florida, riporta il Guardian. I dottori che si sono occupati della donna sono Paul Gilbert e Chad Rudnick. La bambina, se gli studi verranno confermati, sarà ufficialmente il primo neonato nato con anticorpi Covid-19 “dopo la vaccinazione materna”.

“La bambina è nata forte e in salute tre settimane dopo che la madre aveva ricevuto la prima dose del vaccino. Abbiamo analizzato il sangue proveniente dal cordone ombelicale, riscontrando la presenza di anticorpi già al momento del parto. Questa potrebbe essere una grande notizia sulla protezione dal Sars-CoV-2 con la vaccinazione in gravidanza” hanno riportato gli esperti in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica MedRxiv.

Il documento chiarisce che sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se i bambini sono protetti da questi anticorpi.

“Questo è un piccolo caso in quelli che saranno migliaia e migliaia di bambini nati da madri che saranno vaccinate nei prossimi mesi”, ha detto Rudnick. “Ulteriori studi devono determinare quanto durerà questa protezione”.

Fnopi – Bene allentamento esclusività per gli infermieri: così il Paese presto fuori dalla pandemia
Infermieri: vincolo di esclusività e fragilità professionale
Autismo. Manca attenzione al corpo, studio Ido dimostra che ci sono più problematica nell’area affettivo-corporea
Anticorpi monoclonali negli ospedali d’Italia
Astrazeneca, ricercatori tedeschi e austriaci scoprono la causa dei coaguli di sangue
L’articolo Vaccino in gravidanza, nasce la prima bambina con gli anticorpi contro il Covid scritto da Cristiana Toscano è online su Nurse Times.