Arrivano a quasi tre milioni le somministrazioni di vaccini anti-Covid in Italia. Per l’esattezza sono 2 milioni 986.864 somministrazioni già effettuate, come riporta, per adesso, il sito del governo.

Il Piano vaccini è già nella fase 2 e in molte regioni gli ambulatori si sono attrezzate per le inoculazioni, con gli uffici e gli studi di medici di famiglia e farmacisti già alle prese con migliaia di prenotazioni.

Più di un ottantenne su dieci vaccinato nel Lazio, dove sono al via anche le prime inoculazioni agli agenti delle forze dell’ordine under 55. In Lombardia, invece, si registra un boom di chiamate, quasi 30mila in un giorno, per ricevere informazioni su come aderire alla campagna per gli over 80 che parte in queste ore.

Tuttavia, preoccupano molto le varianti del Covid, che – riporta tgcom24.mediaset.it – se dovessero risultare resistenti ai vaccini, potrebbero compromettere la programmazione. Nelle ultime ore altre 424mila dosi sono state consegnate in tutta Italia dall’Esercito che ha concluso il trasferimento nelle 102 destinazioni indicate di 292mila e 800 dosi del siero di Astrazeneca e di 132mila di quello di Moderna, arrivate tra l’11 e il 12 febbraio a Pratica di Mare.

Fials Puglia: dalla regione nessuna risposta su attivazione Covid Hospital in Fiera
Il collegamento tra diabete e coronavirus
Le origini della pandemia: la Cina rifiuta di passare i dati all’OMS
Nursing Up, De Palma: «Bene conferma Speranza. Ora attendiamo valorizzazione economica della nostra categoria».
Fnopi: Richieste degli infermieri al Governo Draghi

L’articolo Vaccini: tre milioni di dosi già somministrate in Italia scritto da Cristiana Toscano è online su Nurse Times.