Mauro Filippi si è recato a Portogruaro per dare una mano ai colleghi.

«Rientrare era il minimo che potessi fare in questa fase della pandemia, dove tutto il personale dell’Azienda sanitaria sta lavorando moltissimo, e lo ringrazio per questo. Ci sono persone che lavorano sette giorni su sette, personale ospedaliero che in straordinario aiuta i colleghi nelle attività vaccinali e nell’effettuazione dei tamponi. E poi ci sono gli ex dipendenti che sono tornati a lavorare a titolo volontario». Così Mauro Filippi, direttore generale dell’Ulss 4 Veneto Orientale, tornato a vestire i panni di infermiere per aiutare i colleghi nella somministrazione del vaccino anti-Covid.

Lo ha fatto domenica mattina al Punto vaccini dell’East Gate Park, a Portogruaro, dove è arrivato con largo anticipo rispetto all’appuntamento fissato con la stampa, proprio per mettersi subito al lavoro. «Abbiamo raggiunto la quota di 1.400 vaccini in un giorno – ha aggiunto –. Il tasso di adesione è molto alto e al momento non abbiamo registrato alcun disagio. Ciò significa che l’organizzazione dei centri vaccinali è di ottimo livello. Questo, però, è solo l’inizio, perché il target prefissato all’Ulss 4 per procedere spediti nell’immunizzazione è di 2.300 vaccini giornalieri».

Redazione Nurse Times

L’articolo Vaccini anti-Covid, il dg dell’Ulss 4 Veneto Orientale torna a fare l’infermiere scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.