Anche durante le festività natalizie non si fermano i controlli sul rispetto dell’obbligo vaccinale da parte degli operatori sanitari.

Gli approfondimenti svolti dai carabinieri del Nas Perugia e mirati a verificare il rispetto dell’obbligo di vaccinazione anti-Covid da parte degli operatori di interesse sanitario hanno permesso di individuare altri due soggetti ritenuti responsabili di esercizio abusivo della professione.

Si tratta di un dentista e di sua figlia, igienista dentale, sorpresi nel proprio studio odontoiatrico (situato nell’area del Trasimeno) a proseguire lo svolgimento dell’attività nonostante fossero entrambi oggetto di provvedimenti di sospensione emessi dai relativi Ordini (Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Perugia e Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione) per non essersi sottoposti alla vaccinazione obbligatoria prevista per tali figure dal D.L. 44/21.

I militari hanno pertanto deferito in stato di libertà i due professionisti all’autorità giudiziaria, ai sensi dell’art. 348 del Codice penale. Le verifiche della specialità proseguiranno con numerosi altri servizi di controllo sull’osservanza delle varie tipologie di Green Pass e il rispetto degli obblighi vaccinali, in relazione all’evoluzione della situazione epidemiologica nazionale e locale.

Redazione Nurse Times

FFP2 contingentate e tamponi negati. La vergogna a Milano a due anni dall’inizio della pandemia 
Tumori, la malnutrizione è ancora un problema diffuso
Epatite B, scoperto sottoinsieme di cellule coinvolte nella risposta immunitaria
Sla: nuove informazioni sulla prognosi dall’analisi del metabolismo
Variante Omicron, Cdc: “Incubazione di circa 3 giorni”
L’articolo Vaccinazione anti-Covid, Nas Perugia in azione: padre dentista e figlia igienista dentale sorpresi a esercitare la professione sebbene sospesi scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.