Un orsacchiotto per sentirsi meno soli, provare meno paura e se possibile anche un po’ meno dolore. Tutti gli elicotteri e le automediche del 118 Lombardia, avranno in dotazione entro fine meseun piccolo dono destinato ai bambini soccorsi in codice giallo e rosso.

E’ l’iniziativa della Siems,  la Società Italiana dell’Emergenza sanitaria, che in questi giorni sta distribuendo 1500 orsacchiotti alle Centrali del 118 lombardo.  I peluches saranno parte integrante  della dotazione di bordo degli elicotteri e delle automediche, pronti per essere consegnati ai piccoli pazienti , e- spiegano da Siems –  “costituiranno una sorta di “oggetto transizionale” che i bambini potranno tenere vicino a se nei momenti critici del soccorso in emergenza”. Gli orsacchiotti, di nome Beary, sono confezionati in sacchetti singoli, pronti per essere scartarti e abbracciati dai piccoli pazienti.

Beary non sarà solo un amico ma copre la necessità che, nel momento massimo di espressione d’angoscia, il bambino ha bisogno di una funzione di “holding”, ovvero di assorbimento del disagio, di cui in genere si fa carico la mamma. Ma durante l’intervento di soccorso sanitario territoriale la madre non può sempre svolgere questa funzione, ad esempio per la gravità della patologia, o per un ambito di intervento non sicuro, o ancora per l’assenza stessa dei genitori.

Questo porta alla necessità di trovare qualcosa che “faccia le veci” dell’holding materno. Lo strumento individuabile, dicono gli psicologi, è rappresentato dall’”oggetto transizionale”; proprio ciò che l’orsetto Beary si propone di essere. 

La campagna, già sperimentata con successo in Liguria, Basilicata e Abruzzo e stata possibile grazie al sostegno del Rotary club Assago Milanofiori, Rotary club Milano Nord, Salvagenteitalia e R4H – Rotarians4healtH,

“Ci battiamo da anni – spiega Mirko Damasco, Presidente di Salvagenteitalia – per la comunicazione in situazioni critiche in età pediatrica. Per questo motivo abbiamo, da subito, aderito al progetto, e faremo di tutto perché abbia quanta piu’ diffusione possibile. L’aspetto relazionale è parte della cura, e questa è la nuova mentalità che dobbiamo portare in ogni ambito.” 

“Nel primo anno di 61 in cui la presidenza del nostro Club è al femminile – dichiara Riccardo Di Bari, Past President e responsabile di questo progetto nel Rotary Milano Nord – un progetto per i bambini in difficoltà non poteva lasciare indifferente la nostra Presidente Claudia Spriano, avvocato e madre di due figli. Ma il progetto è piaciuto davvero a tutti i nostri soci. Abbiamo aderito con entusiasmo e siamo sicuri che se anche un solo bambino riuscirà a sentirsi rassicurato in un momento di difficoltà, il nostro obiettivo sarà raggiunto.”  

“Abbiamo saputo di questa bellissima iniziativa e ci siamo subito entusiasmati decidendo di sostenerla: un plauso a Siems per averla avviata. Le testimonianze positive che arrivano dagli operatori sanitari ne confermano l’efficacia verso i piccoli pazienti.”.E’ il commento di Luigi Valenti, presidente del Rotary Club Assago Milanofiori. “R4H – Rotarians4healtH ha sostenuto il progetto fin dalla sua prima fase, con la consegna degli orsetti nelle prime tre regioni”,  spiega Claudio Palerma, presidente dell’associazione. 

Redazione Nurse Times

Fonte: Il Giorno
L’articolo Un orsacchiotto del 118 per ridurre la paura dei bambini soccorsi in codice giallo o rosso scritto da Dott. Simone Gussoni è online su Nurse Times.