Continuano a pervenire in redazione segnalazioni e richieste di ulteriori pubblicazioni e aggiornamenti, sul caso emblematico del trasferimento temporaneo adottato dal Direttore Sanitario della ASL di Lecce di un dipendente Infermiere, sottratto ai suoi compiti professionali da oltre 4 mesi
Al fine di dare corso ai desiderata dei tanti lettori intervenuti sull’argomento, la redazione ritiene utile e doveroso continuare a dare informazioni sul caso.
Torniamo quindi ad occuparci di un “caso emblematico” raccontato negli articoli in allegato, che testimoniano un “modus operandi” della pubblica amministrazione sanitaria che sfugge a qualsiasi logica di corretta e trasparente gestione delle risorse umane.Si tratta del provvedimento di trasferimento “temporaneo” a nostro avviso immotivato e illegittimo, per le motivazioni raccontate dai nostri redattori negli articoli ad esso dedicato che rinnoviamo all’attenzione di tutti allegandoli, disposto dal Direttore Sanitario della ASL di Lecce Rollo, a beneficio di un proprio “conoscente” nel lontano 19 settembre 2018.
Ripercorriamo la vicenda:
In data 19 settembre u.s. il Direttore Sanitario della ASL di Lecce, Rodolfo Rollo firma una disposizione di servizio in allegato (VEDI) di trasferimento TEMPORANEO dell’Infermiere Antonazzo Marcello presso la Direzione Sanitaria Aziendale ritenendo necessario “…omissis …potenziare le risorse assegnate alla Direzione Sanitaria e alla direzione delle professioni sanitarie l’attività di programmazione sanitaria legata alle nuove attivazioni di servizi territoriali presso la ASL di Lecce”.
In data 24 settembre u.s. il presidente di NurseTimes, Massimo Randolfi ha posto la notizia in primo piano con un articolo dal titolo “Il Direttore Sanitario di Lecce, Rollo sottrae una risorsa infermieristica per parcheggiarla nella sua “Tenuta” (VEDI).
In data 25 settembre u.s. la nostra redazione è raggiunta da un comunicato stampa della ASL di Lecce che in ordine al nostro articolo sul trasferimento del dott. Marcello Antonazzo, precisa si tratta di un incarico temporaneo e fiduciario
In data 26 settembre u.s. NurseTimes pubblica un ennesimo articolo a riscontro del comunicato stampa della ASL di Lecce dal titolo “Infermiere alla Direzione della ASL di Lecce: ecco la replica dell’ufficio stampa della ASL” (VEDI).
In data 27 settembre u.s. pervengono in redazione alcune testimonianze sulla vicenda e Nurse Times pubblica un ennesimo articolo dal titolo “La saga dei Trasferimenti “Temporanei” di infermieri alla ASL di Lecce” (VEDI).
Premesso quanto precede, si osserva e deduce che sono trascorsi centoquindici (115) giorni dalla disposizione di trasferimento temporaneo disposta dalla ASL di Lecce a beneficio dell’Infermiere Antonazzo che occupa stabilmente “scrivania” nella Direzione Sanitaria della ASL di Lecce, distolto dalla sua attività prevalente di assistenza infermieristica professionale sul territorio.
 
Redazione NurseTimes
 
Allegati
Asl Lecce: Narracci, Rollo e l’OPI si beffano delle istituzioni, deridendole? Nessuno interviene?
Il Direttore Sanitario di Lecce, Rollo, sottrae una risorsa infermieristica per parcheggiarla nella sua “Tenuta”
La saga dei trasferimenti “temporanei” di infermieri alla ASL di Lecce
Infermiere alla Direzione della ASL di Lecce: ecco la replica dell’ufficio stampa della ASL
 
 
L’articolo Un infermiere pugliese da 115 giorni sulla scrivania per volere del Direttore Sanitario scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.