Un vero e proprio diluvio universale si è verificato nel reparto di Anestesia e rianimazione 2 dell’ospedale di Udine.
Il grave episodio si è verificato nella notte compresa tra martedì 28 e mercoledì 29 maggio a causa del maltempo che per diversi giorni si è abbattuto su tutta la regione.
Sopra al tetto del padiglione centrale del Santa Maria della Misericordia, situato al quarto piano, un grosso quantitativo di acqua piovana che si è accumulato, ha messo a dura prova la tenuta impermeabile del soffitto della struttura causando abbondanti infiltrazioni nei piani inferiori.
Il personale sanitario è stato pertanto costretto a trasferire frettolosamente dieci pazienti ricoverati in rianimazione, destinandoli ad altre unità operative.
Le apparecchiature elettromedicali sono state a lungo esposte a contatto diretto con l’acqua, rendendo necessarie verifiche approfondite sul funzionamento dei dispositivi e dell’intero impianto elettrico, eseguite dal personale tecnico specializzato.
Non appena terminerà il check up, l’azienda provvederà al ripristino degli ambienti per poi tornare alla normale attività.
Simone Gussoni
L’articolo Udine, piove nel reparto di rianimazione: infermieri costretti ad evacuare dieci pazienti scritto da Simone Gussoni è online su Nurse Times.