Un fazzoletto pieno di improperi, ma con tante lacrime da coccodrillo viene esposto all’agora della comunità infermieristica incapace – secondo la FNOPI – di leggere l’attuale complessa situazione del paese (Vedi Articolo) e responsabile di reazioni scomposte (Vedi articolo) sui provvedimenti adottati da regioni e dal governo (OSS e professioni tecniche promosse a funzioni infermieristiche) che di fatto svaluta e svilisce la già precaria identità professionale degli Infermieri.

Gli Infermieri si accontentino della panacea su cui la Federazione sta lavorando ovvero sui percorsi emendativi al DL Sostegni per la temporanea liberazione dalla vincolo di esclusività (sic)

La vaccinazione e le somministrazioni di specialità farmaceutiche – secondo la FNOPI – sono solo un atto tecnico. (Sic )

Siamo basiti dalla pubblicazione della Presidente Mangiacavalli che forse, poiché è nel ruolo di Dirigente ha perso il DNA professionale degli Infermieri.

Noi a questo punto proponiamo la pratica dell’autosomministrazione del vaccino.

Tutti i cittadini che intendono vaccinarsi attraverso un corso Fad (in TV magari il sabato sera al posto della Maria De Filippi) potranno farlo ricevendo a domicilio il kit per vaccinatori provetti.

Che tristezza!

Massimo Randolfi

Articoli correlati

Gli infermieri chiedono la dimissione di Mangiacavalli, la FNOPI risponde: “Stiamo lavorando per Voi”

Gli infermieri chiedono le dimissioni della Presidente FNOPI Mangiacavalli

TSRM, professioni tecniche e ostetriche potranno inoculare vaccini: ecco l’infungibilità degli infermieri…secondo la Mangiacavalli

Nasce in Veneto l’Oss con funzione da infermiere

Veneto: pubblicata sul BUR la delibera che trasforma gli Oss in infermieri

La “libertà temporanea e controllata” del decreto SOSTEGNI agli Infermieri promossa dalla FNOPI
L’articolo Tutti vaccinatori. Per la FNOPI tutto bene: gli Infermieri Italiani sbagliano a protestare scritto da Massimo Randolfi è online su Nurse Times.