L’Asl Toscana Centro sospende gli infermieri non vaccinati: l’Ordine delle professioni infermieristiche interprovinciale Firenze Pistoia, come da legge, ha preso atto della misura, inviando una lettera ai propri iscritti coinvolti dal provvedimento. La sospensione durerà fino all’assolvimento dell’obbligo vaccinale o, in alternativa, fino al completamento del piano vaccinale nazionale e comunque non oltre il 31 dicembre 2021.

Come ben descritto dalla normativa 44/2021, abbiamo preso atto della sospensione da parte dell’Azienda Ausl Toscana Centro di 54 infermieri iscritti al nostro Ordine per inosservanza dell’obbligo vaccinale – spiegano da Opi Firenze-Pistoia -. Nel caso l’inadempimento permanesse, o venisse violato il dovere di astenersi dalle prestazioni o dalle mansioni interdette, l’Ordine si riserva di valutare la posizione dei propri iscritti».

Come stabilito dal D.L. 44/2021, che ha introdotto dal 1° aprile l’obbligo vaccinale per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario, la comunicazione con l’esito di accertamento comporta infatti la sospensione dal diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implichino contatti interpersonali o comportino, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio da SARS-CoV-2.

Ultimi articoli pubblicati

Toscana: sospesi 54 infermieri non vaccinati
Paura per l’infettivologo Bassetti inseguito in strada da NoVax. Salvato dall’intervento della Polizia
Nursing Up, De Palma: «Due infermieri salvano la vita in strada a un 60enne in arresto cardiaco, non erano in servizio
Coronavirus, Ema: “Presto per dire se e quando servirà una terza dose di vaccino”
Emicrania: gli anticorpi monoclonali efficaci nei casi più gravi
L’articolo Toscana: sospesi 54 infermieri non vaccinati scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.