Giulia Grillo ha inviato una task force per accertare le cause del decesso, avvenuto il 2 febbraio scorso.
Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha disposto un’ispezione per fare chiarezza sul decesso di un bimbo di venti giorni all’ospedale Maria Vittoria di Torino, risalente al 2 febbraio scorso.
Il piccolo, che i genitori avevano portato al nosocomio nella notte del 31 gennaio perché rifiutava il latte, continuava a tossire e dormiva praticamente tutto il giorno, era stato dimesso con una diagnosi di rinite e con la prescrizione di una terapia a base di aerosol. Pochi giorni dopo, però, era svenuto e non aveva più ripreso conoscenza. Sulla vicenda è già in corso un’inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti, aperta dalla Procura del capoluogo piemontese.
L’ispezione dovrà ora accertare se a determinare il decesso abbiano contribuito difetti organizzativi e se siano state rispettate tutte le procedure previste a garanzia della qualità e sicurezza delle cure. Della task force faranno parte, oltre agli ispettori del ministero, esperti dell’Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali), dell’Iss (Istituto superiore di sanità) e carabinieri del Nas.
Redazione Nurse Times
Fonte: Fonte: www.salute.gov.it
 
L’articolo Torino, neonato morto dopo la dimissione dal Maria Vittoria: ministero dispone ispezione scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.