Un’incredibile vicenda sta rendendo ancora più difficoltoso il percorso di studi degli studenti del corso di laurea in Infermieristica.
Dal mese di dicembre, l’impianto di riscaldamento delle strutture dedicate alla formazione dei futuri professionisti della salute continua a non funzionare.
Ma c’è di peggio: dalle bocchette dell’aria, anziché uscire aria calda, proverrebbe aria gelida. Le temperature presenti nelle aule sarebbero inferiori ai 12 gradi centigradi. Spesso addirittura minori a quelle presenti all’aria aperta.
Più volte gli studenti avrebbero segnalato i disagi, rivolgendosi addirittura alla stessa Asl, proprietaria delle mura, ottenendo solo risposte vaghe:
“Il problema è noto, ma non ci riguarda. Noi affittiamo solo i locali.”
Alla fine gli stessi studenti si sono dovuto arrangiare, cercando di contrastare il freddo glaciale nel miglior modo possibile. Molti indossano sciarpe, berretti di lana e cappotti, altri hanno pensato addirittura di portare in aula coperte e piumoni.
Attualmente, nei locali situati in corso Svizzera 161, non sembrano esserci speranze di risolvere tale disastrosa situazione. Speriamo solo che arrivi in fretta la primavera.
Simone Gussoni
L’articolo Torino – Aule del CdL in Infermieristica senza riscaldamento da mesi: studenti costretti a portarsi coperte e piumoni da casa scritto da Simone Gussoni è online su Nurse Times.