Un ampio studio randomizzato condotto con l’antiaggregante piastrinico ticagrelor che ha valutato il farmaco nella prevenzione primaria nel diabete di tipo 2 ha raggiunto il suo end point primario di riduzione dei principali eventi cardiaci avversi (MACE), il che implica un beneficio significativo. Lo ha annunciato AsraZeneca con una nota.