NurseTimes è l’unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri, quotidiano divenuto il punto di riferimento per tutte le professioni sanitarie

Sono numerose le tesi di laurea che ci inviate e che arricchiscono il nostro progetto editoriale denominato NeXT che permette ai neolaureati in medicina, infermieristica e a tutti i professionisti della sanità di poter pubblicare la loro tesi di laurea sul nostro portale (redazione@nursetimes.org)

La dott.ssa Serena Pagliuso consegue il Master di I livello in Coordinamento delle professioni sanitarie, presenta la tesi dal titolo “Risk management in sanità: Gestione e prevenzione degli errori nella pratica clinica”, nell’a.a. 2020/2021.

Abstract

Attualmente il tema dell’errore e del rischio clinico si pone come argomento di rilevante severità, di grande interesse per vari settori della sanità e con un forte impatto sociale. Il sistema sanitario è un sistema complesso e dal momento che in ogni organizzazione complessa l’errore e la possibilità di un incidente non sono eliminabili, devono essere utilizzati tutti gli interventi possibili perché siano, per lo meno, controllabili.

Il Risk management in sanità rappresenta l’insieme di varie azioni complesse, messe in atto per migliorare la qualità delle prestazioni sanitarie e garantire la sicurezza del paziente; sicurezza quindi basata soprattutto sull’apprendere dall’errore.

È necessario, infatti, considerare l’errore come una componente ineliminabile della realtà umana e per tale motivo, se non si può eliminare completamente l’errore umano e il rischio ad esso associato, è fondamentale favorire le condizioni lavorative ideali; innanzitutto, porre in atto un insieme di azioni che rendano difficile per l’uomo sbagliare e in secondo luogo, attuare delle difese in grado di arginare le conseguenze di un errore che si può verificare.

Il Risk management, perché sia efficace, deve interessare tutte le aree in cui il rischio si può manifestare durante il processo clinico assistenziale del paziente al fine di garantirne la sicurezza che rappresenta una dimensione fondamentale della qualità delle cure e consiste nella prevenzione di eventi avversi provocati dalla stessa assistenza sanitaria.

La gestione del rischio clinico infatti, mira a migliorare  la qualità e la sicurezza del sistema sanitario identificando  ed attuando degli interventi per prevenire e controllare i rischi per i pazienti durante il decorso clinico.

Essa, può essere progettata a tutti i livelli di decisione ed intervento sanitario; a livello centrale sarà strumento forte per un’ottima organizzazione aziendale, attraverso sistemi di valutazione che consentano di misurare le dimensioni del problema e trovare delle soluzioni; a livello periferico sarà strumento efficace grazie al diretto coinvolgimento e motivazione degli operatori, con l’elaborazione di protocolli e procedure valide per ciascuna unità operativa.

Obiettivi e metodologia considerata la rilevanza sociale e scientifica rivestita dalla conoscenza del rischio in ambito sanitario e delle sue modalità di gestione, si è scelto di intraprendere lo studio di tale tematica, allo scopo di comprendere lo stato della realtà sanitaria.

Lo scopo generale del presente lavoro si può così enunciare: “analizzare e sviluppare la funzione di Clinical Risk Management e il processo di gestione e prevenzione del rischio e della sicurezza del paziente nelle strutture sanitarie italiane, attraverso la teoria dell’affidabilità umana e i metodi del “fattore umano”.

Serena Pagliuso

Allegato

Tesi “Risk management in sanità: Gestione e prevenzione degli errori nella pratica clinica”

“Prima eravamo eroi, ora la gente ci insulta. Dopo un anno in trincea sono pronto a lasciare il reparto Covid-19”
Nursind Salerno: sentenza giudice del lavoro di demansionamento
Il ruolo dell’infermiere nel monitoraggio della pressione intracranica (PIC)
Il Covid-19 non ferma le sorprese per i piccoli pazienti: i supereroi appaiono dalle finestre del Gaslini
Un’infermiera in viaggio: Roberta e la sindrome di “wanderlust”
L’articolo Tesi infermieristica “Risk management in sanità: Gestione e prevenzione degli errori nella pratica clinica” scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.