In soggetti con sclerosi multipla (SM) recidivante-remittente (RRSM) il tasso di recidiva è risultato dimezzato dopo l’inizio di un trattamento con teriflunomide rispetto allo stesso periodo di tempo precedente la somministrazione del farmaco. È il dato più significativo emerso da uno studio osservazionale “real-life” condotto in Germania e pubblicato su “Therapeutic Advances in Neurological Disorders”.