Il ricorso ad un trattamento a lungo termine con un farmaco anti-TNF (etanercept) sembra rallentare la progressione del danno a carico dell’articolazione sacroiliaca in pazienti con spondiloartrite assiale all’esordio (axSpA). Questo il responso di uno studio pubblicato su Arthritis & Rheumatology, il primo ad aver analizzato la progressione a lungo termine (fino a 6 anni) della sacroileite radiografica in pazienti con axSpA trattati con un farmaco anti-TNF.