“Sono strutture fondamentali per la salute delle donne e dei bambini”, ha detto il ministro della Salute.

«I consultori vanno difesi e rilanciati. In questi anni non sono stati valorizzati come avrebbero potuto». Lo ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, commentando la prima fotografia scattata dall’Istituto Superiore di Sanità sui consultori, grazie a un progetto finanziato e promosso dal ministero della Salute e coordinato dal Reparto salute della donna e dell’età evolutiva.

«Sono strutture fondamentali per la salute pubblica – ha aggiunto –:
a cominciare da quella delle donne e dei
bambini. Forniscono servizi di
grandissima rilevanza sociale e sanitaria, e sono tutte prestazioni che vengono
fornite sostanzialmente in modo gratuito. Ringrazio l’Istituto Superiore di
Sanità, i responsabili scientifici del ministero della Salute e tutti i
soggetti coinvolti in questa accurata analisi. Un’analisi che ci mette di
fronte alla grande disomogeneità territoriale e di servizi che oggi presentano
i consultori. Questo sicuramente influisce sull’accesso degli utenti, ma, dove
il rapporto consultori-abitanti-servizi è più virtuoso, vediamo che si arriva a
punte di oltre il 60%. È il segno che dei consultori si sente sempre il
bisogno».

Redazione Nurse Times

L’articolo Speranza: “I consultori vanno difesi e rilanciati” scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.