“Io ho giurato sulla Costituzione e alla Costituzione devo rispondere: l’articolo 32 indica la salute come un diritto fondamentale. Sbaglia chi fa politica sull’epidemia”. A parlare è il ministro della Salute, Roberto Speranza, ospite di Di Martedì, su La7.

“Sull’epidemia bisogna unire l’Italia e fare quest’ultimo sforzo perché non manca tanto e la campagna di vaccinazione presto darà risultati positivi e saremo in grado di programmare un futuro diverso” ha aggiunto il moinistro.

Inoltre, Speranza ha risposto anche a chi gli chiede se il governo stia improvvisando su temi come quello dei viaggi all’estero.

“Tutte le scelte sono state fatte con l’obiettivo di difendere la salute del nostro paese – dice il ministro. “Non è il momento per i viaggi, – aggiunge, – lo abbiamo detto, anche la quarantena è un deterrente. Credo che nelle prossime settimane, grazie alle misure che abbiamo adottato e all’accelerazione della campagna vaccinale andremo nella direzione giusta. Abbiamo dei sacrifici da fare e sono consapevole della sofferenza e disagio, non firmiamo a cuore leggero un’ordinanza ma per la difesa del diritto alla salute”.

A Salerno infermieri costretti a fare gli Oss, in Veneto gli Oss promossi a infermieri: è caos!
Bari, muore per Covid l’infermiere Michele Chiechi
Spenza parla dei viaggi all’estero: “la quarantena è un deterrente”
MicroRNA contro il cancro al seno: lo studio
Puglia, Ospedale in Fiera, i medici denunciano: “serve personale”
Fonte: fanpage.it (S. Rizzuti)
L’articolo Spenza parla dei viaggi all’estero: “la quarantena è un deterrente” scritto da Cristiana Toscano è online su Nurse Times.