I pazienti con sclerosi multipla (SM) sottoposti a terapia continua con fingolimod hanno sperimentato una riduzione sostenuta dei tassi di recidiva (> 50% rispetto al basale) nel corso di ogni anno durante un periodo di follow-up di 3 anni. Questa la conclusione di un’analisi retrospettiva – pubblicata on line sul “Journal of the Neurological Sciences” – volta a valutare la ‘durability’ nel mondo reale della riduzione dei tassi di recidiva tra i pazienti SM trattati con fingolimod a lungo termine.