Ha acquistato una tuta di sicurezza bianca protettiva su Amazon, dei calzari ed una serie di dispositivi di protezione individuali per travestirsi da infermiere e poter entrare nel reparto Covid dell’ospedale di Ostuni.

Il piano del 36enne però non ha avuto successo facendogli rimediare una denuncia dall’autorità giudiziaria.

I carabinieri della località brindisina, chiamati sul posto dagli infermieri veri, hanno deferito l’uomo di Fasano, per “diffusione di una malattia infettiva” e “interruzione di un pubblico servizio”.

“In particolare – spiegano i militari – l’uomo, indossando una tuta da lavoro usa e getta, dei copri calzari improvvisati e una mascherina del tipo ffp2, si è introdotto nel Reparto Covid-19 dell’ospedale di Ostuni, dove si trovava ricoverato il genitore, per assicurarsi personalmente delle sue condizioni di salute”. 

Il personale addetto alla vigilanza, contattato dai sanitari, è riuscito a bloccare l’uomo “che si era allontanato dal reparto senza adottare alcuna cautela per prevenire la diffusione del virus e l’episodio ha distolto, dai loro compiti, diversi medici del reparto, tanto da causare il tardo soccorso dell’anziano”.

I carabinieri hanno inoltre multato il 36enne per il mancato rispetto delle norme di contenimento del Covid-19 essendosi spostato senza giustificato motivo, da un altro comune, in zona rossa. Adesso l’uomo è stato sottoposto a quarantena domiciliare su disposizione del Dipartimento di prevenzione dell’Asl di Brindisi.

Dott. Simone GussoniL’articolo Si traveste da infermiere per entrare nel reparto Covid: 36enne denunciato per diffusione di malattia infettiva scritto da Dott. Simone Gussoni è online su Nurse Times.