Operata in anestesia per un’ernia del disco, la texana Abby Fender si è ritrovata a sciorinare un accento a volte russo, altre volte australiano.

Al risveglio dopo un intervento chirurgico alla colonna vertebrale in anestesia, con esito positivo, ha cominciato a parlare in modo del tutto anomalo. E’ accaduto negli Stati Uniti, dove Abby Fender, donna texana affetta da ernia del disco, si è ritrovata a sciorinare un accento a volte russo, altre volte australiano.

La paziente, che non è mai stata in Australia nè in Russia, ha raccontato: “Ho cominciato a sentire la mia voce diventare molto, molto acuta, e l’abbiamo chiamata la ‘voce russa di Minnie Mouse’, come il personaggio dei cartoni animati”. Come spiegare lo strano fenomeno? Per scoprirlo, Abby ha consultato molti specialisti, che non sono stati in grado di fornire alcuna spiegazione: “Sono rimasta molto delusa, ma ho fatto tutti i test conosciuti, come la risonanza magnetica e le scansioni TC, per determinare la causa della mia disfunzione del linguaggio”.

Alla fine, comunque, ha scoperto di soffrire di una condizione molto rara: la sindrome dell’accento straniero: “Penso che durante l’intervento sia successo qualcosa che potrebbe aver avuto un grave impatto sull’area del cervello che controlla il modo in cui pronunciamo le diverse parole e il nostro tono generale quando parliamo, ma non lo sapremo mai”.

La sindrome dell’accento straniero ha confuso i neurologi e gli esperti di linguaggio da quando è stata descritta per la prima volta all’inizio del XX secolo. Dal 1907 sono stati diagnosticati solo un centinaio di casi. Alcuni hanno fatto notizia negli ultimi anni per la loro particolarità. Il mese scorso il Daily Mail ha rivelato che un uomo nella Carolina del Nord ha sviluppato un forte accento irlandese dopo un intervento chirurgico per un cancro, nonostante non abbia mai visitato l’Irlanda.

Redazione Nurse Times

Rimani aggiornato con Nurse Times, seguici su:Telegram –  https://t.me/NurseTimes_ChannelInstagram –  https://www.instagram.com/nursetimes.it/Facebook –  https://www.facebook.com/NurseTimes. NTTwitter –  https://twitter.com/NurseTimes

Cancro alla vescica, un esame delle urine puà favorire la diagnosi precoce
Infermieri del “Besta” utilizzati come segretari. L’allarme della Fials “Chi cura i pazienti?”
Long Covid Day, mix Arginina e Vitamina C funziona in 8 pazienti su 10 anche contro insonnia e disturbi gastrici
Coliche renali, da cosa dipendono e come si curano/prevengono
Incontro Anaao-Mur: le proposte Anaao al tavolo sui fabbisogni del personale
L’articolo Si sveglia dopo un intervento e parla in modo strano: raro caso di sindrome dell’accento straniero negli Usa scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.