Protagonista dell’atto violento un pregiudicato di 31 anni, giunto sul posto in preda a forti dolori addominali. Scattata la denuncia.

Un 31enne
pregiudicato di Teano (Caserta) si è reso protagonista di una violenta
aggressione ai danni di due sanitari dell’ospedale
San Rocco di Sessa Aurunca, dove si era recato una prima volta nel pomeriggio
di venerdì 27 dicembre, in preda a forti dolori addominali. Trascorse alcune
ore, aveva rifiutato le cure mediche, firmando le dimissioni.

È tornato nella
notte, però, lamentando gli stessi dolori e palesemente nervoso. Pur
controvoglia, ha accettato di farsi curare, ma quando un’infermiera ha chiesto
alla madre di lasciare la stanza, le ha sferrato una testata al naso. Non solo.
Quando un collega della donna colpita è intervenuto, ha sferrato una testata
anche a lui, stavolta a un’arcata sopraccigliare, provocandogli una ferita per
la quale sono stati necessari alcuni punti di sutura.

Il
caos generato dallo scatto di rabbia ha indotto gli altri operatori sanitari ad
allertare le forze dell’ordine. Sul posto è giunta allora una volante della
polizia e i militari hanno cercato di calmare l’aggressore, che poco dopo ha
lasciato l’ospedale sessano con la madre per recarsi alla Clinica Pineta Grande
di Castel Volturno. Contro di lui le due vittime hanno sporto denuncia.

Redazione Nurse Times

L’articolo Sessa Aurunca, aggressione in ospedale: due infermieri presi a testate scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.