Tragico incidente nel parcheggio dell’ospedale San Luca di Lucca: mentre stava facendo manovra con la propria auto, un’operatrice sociosanitaria ha investito e ucciso l’infermiera Giovanna Colombini. Vani i tentativi di rianimazione.

Infermiera morta investita da una collega

Si è trattato di attimi: è successo tutto nella prima mattinata di martedì 28 settembre, quando la vittima malcapitata stava attraversando il parcheggio a piedi per recarsi nel reparto di competenza dell’ospedale, dove avrebbe iniziato il turno a breve. Nel frattempo, una collega che stava facendo manovra a bordo della propria automobile l’ha investita, facendola cadere a terra e provocandole un terribile urto con l’asfalto.

Infermiera morta investita: i tentativi di soccorso

Non appena la donna si è resa conto dell’accaduto, ha immediatamente chiamato i soccorsi che l’hanno trasportata immediatamente al pronto soccorso in codice rosso, e successivamente nel reparto di rianimazione dove è morta in mattinata. La donna e gli altri colleghi del reparto sono ancora scossi e presi dallo sconforto per il terribile avvenimento.

Infermiera morta investita: le dinamiche e le polemiche

Ancora da accertare la dinamica dell’incidente, sulla quale i carabinieri di San Concordio hanno aperto un’inchiesta; non si esclude che la vittima possa aver avuto un malore prima dell’urto fatale, che sembrerebbe essere avvenuto a velocità moderata.

La donna aveva 56 anni, mentre l’operatrice sociosanitaria che l’ha investita è una sessantenne. Il parcheggio dell’ospedale San Luca è da anni al centro di polemiche perché scarsamente illuminato ed insufficientemente spazioso per le tante persone che ogni giorno si recano all’ospedale per lavorare.

Redazione Nurse Times

L’articolo San Luca: infermiera muore nel parcheggio dell’ospedale investita da una collega scritto da Dott. Simone Gussoni è online su Nurse Times.