Protagonista dell’aggressione un extracomunitario di 32 anni che stava lanciando sassi contro l’edificio. I tre sanitari hanno avuto la peggio nel tentativo di fermarlo.

Un senzatetto 32enne di nazionalità marocchina, già destinatario di un decreto di espulsione, ha fatto irruzione ieri mattina nel cortile del Policlinico Umberto I di Roma. Stando alle testimonianze rese dai presenti, era armato di coltello e ha cominciato a lanciare sassi contro la facciata dell’edificio.

I primi a intervenire per cercare di fermarlo sono stati un medico e due infermieri, che però sono stati aggrediti e feriti. Tutti e tre hanno avuto bisogno di cure e si sono recati in Pronto soccorso. Uno dei due infermieri si è incrinato una costola, mentre l’altro si è rotto il ginocchio, ricevendo 20 giorni di prognosi. Solo lesioni lievi, invece, per il medico.

Dopo la segnalazioone dell’episodio alla Questura, sul posto sono intervenuti in breve tempo gli agenti della Polizia di Stato, che per bloccare l’uomo hanno dovuto utilizzare lo spray al peperoncino. Il malintenzionato è stato poi condotto in commissariato per il reato di lesioni aggravate.

Redazione Nurse Times

La sindrome del tunnel carpale: sintomi, cause, diagnosi, cura e terapia
Leggere e interpretare gli esami ematochimici: emoglobina glicata o glicosilata
Rinnovo contratto Sanità. Fials “mancanza di rispetto nei confronti degli operatori sanitari”
Tumori, il microbiota intestinale influenza la risposta all’immunoterapia
Coronavirus e Hiv, le luci UV-LED possono ucciderli
L’articolo Roma, paura al Policlinico Umberto I: uomo armato di coltello ferisce un medico e due infermieri scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.