In base a un rapporto delle National Academies, gli adulti sani riducono il loro rischio cardiovascolare (CV) diminuendo l’intake quotidiano di sodio di almeno 2.300 mg e potrebbero diminuirlo ulteriormente arrivando fino a 1.500 mg. In precedenza, 2.300 mg al giorno erano considerati il limite massimo nelle “Academies’ 2005 Dietary Reference Intakes”.