I dati aggiornati al 10 aprile e relativi a over 80, 70-79enni, ospiti di Rsa, personale sanitario e scolastico.

Dal Report settimanale della Presidenza del Consiglio dei ministri (vedi allegato) risulta che al 10 aprile sono state distribuite in Italia 15.568.730 dosi di vaccini anti-Covid e che in totale, tra prime e seconde dos, ne sono state somministrate 12.509.898. Sono 2.008.057 quelle inoculate nell’ultima settimana, con una media di 286 mila al giorno, mentre 2.174 sono i punti vaccinali presenti sul territorio. Il documento analizza l’andamento della vaccinazione per over 80, 70-79enni, ospiti di Rsa, personale sanitario e scolastico. Mancano però all’appello le vaccinazioni riferite ad altre categorie prioritarie del piano vaccini, come ad esempio le persone con elevata fragilità e le forze dell’ordine, per un totale di circa 1,4milioni di somministrazioni non contemplate.

Vaccinazione degli over 80 – In totale sono stati vaccinati almeno con una dose 3.132.974 over 80, circa il 68,2% (la settimana scorsa erano il 56,7%). Che vuole dire che 1.460.600 che sono in attesa.

Per quanto riguarda le prime dosi, la Regione che ha vaccinato di più è la Pa di Trento con l’86,14%, seguita dalla Basilicata con l’80,7% e il Veneto con l’80,1%. Sopra la media nazionale troviamo poi l’Emilia Romagna (79,75%), le Marche (75,88%), la Lombardia (75,07%), la Pa di Bolzano (74,73%), il Piemonte (73,13%), il Molise (72,44%) e la Valle d’Aosta (71,89%). Sotto la media invece c’è la Toscana con il 68,12%, il Lazio (66,49%), la Campania (63,82%), l’Umbria (63,73%), il Friuli Venezia Giulia (63,63%), la Puglia (63,25%), l’Abruzzo (63,12%), la Liguria (57,91%), la Calabria (48,92%) e la Sicilia (45,41%) che in proporzione ha ben il 40% in meno di over 80 vaccinati rispetto al Pa di Trento.

Per quanto riguarda le seconde dosi, gli over 80 che le hanno ricevute sono 1.781.887, ovvero il 38,79%. La Regione che ha più over 80 che hanno completato il ciclo vaccinale è la Pa di Bolzano con il 62,33% cui segue la Pa di Trento con il 62,32% e il Molise con il 50,53%. Sopra la media c’è anche l’Emilia Romagna con il 47,78%, il Piemonte (45,69%), la Basilicata (44,89%), il Lazio (43,73%), le Marche (43,01%), la Campania (41,78%), il Friuli Venezia Giulia con il 40,16%, la Liguria (39,27%) e l’Abruzzo con il 38,83%. Sotto la media troviamo la Valle d’Aosta con il 38,06%, la Puglia con il 37,83%, la Lombardia con il 37,64%, il Veneto (36,32%), l’Umbria (31,99%), la Calabria (31,97%), la Sicilia (30,99%) e la Toscana con il 27,06%, che ha un dato inferiore alla metà di quanto fatto in Trentino Alto Adige.

Vaccinazione dei 70-79enni – In totale sono stati vaccinati con almeno una dose 1.205.150 persone parti al 19,89% (laa settimana scorsa erano l’11,1%) il che vuole dire che 4.852.418 persone sono in attesa.

Per quanto riguarda le prime dosi, la Regione che ha vaccinato più over 70 almeno con una dose è il Veneto con il 37,09% cui segue la Toscana (31,47%), il Lazio (29,42%), la Pa di Bolzano (29,05%), l’Emilia Romagna (27,86%), la Pa di Trento (27,8%), la Valle d’Aosta (27,32%), la Campania (26,82%), la Sicilia (24,82%), il Friuli Venezia Giulia (22,53%), la Liguria (22,34%). Sotto la media ci sono il Molise (17,74%), la Sardegna (14,93%), il Piemonte (14,73%), le Marche (14,04%), l’Abruzzo (13,06%), la Calabria (10,59%), l’Umbria (5,99%), la Lombardia (5,84%), la Puglia (3,96%) e la Basilicata (2,66%), oltre 10 volte meno il Veneto.

Per quanto riguarda le seconde dosi, in totale sono 150.057 gli over 70 che le hanno ricevute, ovvero il 2,48%. Al top c’è la Pa di Trento con il 4,21% e la Calabria con il 4,09%. Fanalini di coda l’Umbria con l’1,38% e la Puglia con l’1,2%.

Vaccinazione degli ospiti di Rsa – Sono stati vaccinati con almeno una dose 321.441 persone pari al 91,25%. Mancano quindi all’appello 30.818 persone. Sono ben 10 (Calabria, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Pa Trento, Piemonte, Sardegna e Toscana) le Regioni che hanno vaccinato almeno con una dose il 100% degli ospiti delle Rsa. I. numeri più bassi in Valle d’Aosta (68,02%) e la Pa di Bolzano (67,11%).

Per quanto riguarda le seconde dosi, le hanno ricevute il 75,53% degli ospiti delle Rsa. Al vertice troviamo il Molise con l’88,06%, la Pa di Trento (87,64%) e il Friuli Venezia Giulia (87,61%). In coda troviamo il la Puglia (62,92%), la Valle d’Aosta (57,68%) e la Sicilia (55,03%).

Vaccinazione del personale sanitario – In totale è stato vaccinato con almeno una dose 1.717.767 persone ovvero il 91,63%. Mancano all’appello 156.922 lavoratori. In Abruzzo, Campania, Lazio, Molise, Sardegna, Toscana e Valle d’Aosta il 100% degli operatori ha fatto perlomeno la prima dose. Numeri più bassi in Friuli Venezia Giulia (73,32%) e Pa di Bolzano (73,25%).

Personale scolastico – Sono stati vaccinati almeno con una dose 1.086.284 operatori della scuola, pari al 72,13% e ad oggi mancano all’appello il 27,87%. Tra coloro che hanno vaccinato di più almeno con una dose c’è il Molise con il 99,21%, il Friuli Venezia Giulia con il 91,82% e l’Abruzzo con il 91,13%. Al contrario si è vaccinato meno in Sicilia (49,84%), Sardegna (48,33%) e Calabria con il 47,95%.

ALLEGATO: Report settimanale

Redazione Nurse Times

L’articolo Report settimanale vaccini anti-Covid: la situazione regione per regione scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.