Sono 2,4 milioni i cittadini britannici che hanno diritto a ricevere la terza dose, ma che ancora non si sono prenotati.

Nel Regno Unito la quota dei pazienti Covid privi di richiamo vaccinale anti-Covid e ricoverati in terapia intensiva arriva fino al 90%. Lo ha rivelato il premier Boris Johnson a margine della visita a un centro vaccinale.

“Mi spiace dirlo, ma la maggioranza schiacciante dei pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva non ha ricevuto il richiamo del vaccino”, ha affermato, precisando che, stando a quanto riferiscono i medici, “non ha ricevuto il richiamo del vaccino fino al 90% delle persone ricoverate in terapia intensiva”. Inoltre “chi non è vaccinato ha un rischio di essere ricoverato che in media è otto volte superiore” rispetto a chi ha ricevuto il vaccino.

Johnson ha aggiunto che sono 2,4 milioni gli abitanti del suo Paese che hanno diritto a ricevere la terza dose, ma che ancora non si sono prenotati. In questi giorni il Regno Unito sta registrando un nuovo boom di contagi: martedì sono stati 130mila. Il premier ha comunque confermato che, a differenza di Scozia, Galles e Irlanda del Nord, in Inghilterra non sono previste nuove restrizioni.

Redazione Nurse Times

FFP2 contingentate e tamponi negati. La vergogna a Milano a due anni dall’inizio della pandemia 
Tumori, la malnutrizione è ancora un problema diffuso
Epatite B, scoperto sottoinsieme di cellule coinvolte nella risposta immunitaria
Sla: nuove informazioni sulla prognosi dall’analisi del metabolismo
Variante Omicron, Cdc: “Incubazione di circa 3 giorni”
L’articolo Regno Unito, Johnson: “In terapia intensiva fino al 90% di pazienti senza richiamo vaccinale” scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.

Facebook Notice for EU! You need to login to view and post FB Comments!