Sono stati presentati durante il meeting annuale dell’ American Academy of Dermatology (AAD) 2019, recentemente svoltosi a Washington, i nuovi risultati dello studio CLARITY secondo cui oltre due terzi dei pazienti con psoriasi da moderata a severa trattati con secukinumab segnalano l’assenza di qualsiasi impatto della malattia sulla qualità della loro vita (QoL) fino alla settimana 16 rispetto ai pazienti trattati con ustekinumab (rispettivamente 68,4% vs 55,9%).