La mancata presenza in Aula del presidente della Lombardia Attilio Fontana e della vicepresidente Letizia Moratti ha creato proteste e malcontento nel Consiglio regionale della Lombardia.

Si discute soprattutto sull’organizzazione della campagna vaccinale. “Da ieri ho ricevuto almeno 300 telefonate di cittadini over 80 che non sono ancora stati richiamati e ai quali non è stata fissato l’appuntamento” ha denunciato la consigliera dei Lombardi Civici Europeisti, Elisabetta Strada, a nome di tutte le opposizioni.

“A nome delle opposizioni ci mettiamo a disposizione come volontari per fissare telefonicamente gli appuntamenti alle persone che non sono ancora state contattate” ha aggiunto la consigliera.

Il presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi, ha risposto alle proteste delle opposizioni per la mancanza presenza in Aula dei vertici della Giunta: “il presidente Fontana non poteva essere presente oggi. Mi ha dato comunque la disponibilità a riferire in Aula dopo Pasqua sul piano vaccinazioni“.

Omceo Roma: farmacisti da soli non possono gestire emergenze legate al vaccino
AstraZeneca: vaccino associato con lo sviluppo di disturbi trombotici
SSN APP: Evoluzione nella Sanità
Proteste sui vaccini in Lombardia: le opposizioni in Aula
Correzione delle cardiopatie congenite dei neonati prematuri: l’intervento al Niguarda
L’articolo Proteste sui vaccini in Lombardia: le opposizioni in Aula scritto da Cristiana Toscano è online su Nurse Times.