Un ennesimo pomeriggio di follia e violenza è stato vissuto da pazienti e personale sanitario presenti nel reparto di Medicina I dell’ospedale San Gerardo di Monza.
Tutto ha avuto inizio ieri pomeriggio attorno alle ore 16. Il figlio di un’anziana signora, ricoverata per una patologia oncologica in fase avanzato avrebbe perso il controllo, dopo aver appreso che la madre non sarebbe stata dimessa.
La 90enne presentava un quadro clinico tale da non permettere una dimissione autorizzata dal personale sanitario del reparto. Appresa tale notizia, l’uomo si è rifiutato di firmare per le dimissioni, andando in escandescenze.
È così iniziato un violento lancio di oggetti e sedie presenti in corridoio, corredato da urla e improperi. I quattro agenti di Polizia intervenuti sul posto non sono riusciti a riportare la calma con il dialogo.
Considerata la particolare delicatezza della situazione sono giunti sul posto anche due psicologi della struttura. I tentativi di dialogo sono durati oltre 4 ore ma alla fine è stato necessario immobilizzare l’uomo con le maniere forti.
Vista l’imponente stazza dell’uomo, ed il suo comportamento particolarmente aggressivo, è stato sottoposto a Trattamento Sanitario Obbligatorio. L’uomo è stato poi denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio e danneggiamento.
Simone Gussoni
L’articolo Paziente non viene dimessa: il figlio devasta il reparto. Sottoposto a TSO scritto da Simone Gussoni è online su Nurse Times.