La Giornalista Paola Botte sostiene in un suo articolo apparso su un blog Infermieristico che alcune manovre, come “fare l’igiene rientrano tra le competenze infermieristiche, oltre che tra quelle degli oss”
La risposta del Segretario Regionale dell’Adi Matteo Incaviglia
Gentilissima Paola Botte,
Ho avuto modo di leggere il suo articolo apparso su un blog Infermieristico dal titolo “mancano gli OSS e l’igiene viene rimandata”.
Nell’articolo Lei fa delle affermazioni che pare NON abbiano alcun riscontro sia nella Normativa che nella giurisprudenza…
Infatti, già nel 1985 la Suprema Corte di Cassazione con sentenza n. 1078 (La invito a leggere) statuì’ che “omissis…non compete all’infermiere usare padelle e pappagalli per l’igiene del paziente, riassettare i letti”.
Sulla scorta di quella sentenza anche i Tribunali di Cagliari (primo grado e appello), Caltanissetta (primo grado), Brindisi ecc, hanno statuito la stessa cosa accordando agli Infermieri i dovuti risarcimenti per lesione alla professionalità a seguito del reiterato demansionamento…
Più correttamente, invece che “sparare” contro gli Infermieri, doverebbe chiedersi perchè manca l’operatore Socio sanitario ?
Forse la legge prevede che possa mancare?
Queste sono le domande che un giornalismo serio deve farsi!
Se manca l’oss chi gestisce il personale è inadempiente o no?
Mi spiace dirglielo, ma questi articoli altro non fanno che ingenerare sempre più confusione, sia tra gli operatori, Infermieri e OSS, che Lei definisce colleghi e, cosa ancora più grave, anche tra l’utenza con la conseguenza di incrementare inutili quanto dannosi attriti. 
Cordialità 
Matteo Incaviglia, DR. ADI Sicilia
L’articolo Paola Botte “L’igiene compete all’infermiere”. La risposta dell’Adi scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.