L’uomo è stato riconosciuto e smascherato da una donna che il giorno prima si era sottoposta a tampone insieme a lui.

Sebbene positivo al coronavirus, un uomo di 30 anni ha tentato di imbarcarsi su un volo Palermo-Milano. Per sua sfortuna, e per fortuna degli altri passeggeri, una donna che doveva salire sullo stesso aereo lo ha riconosciuto e ha chiamato la polizia.

E’ accaduto mercoledì mattina all’aeroporto Falcone Borsellino. Il soggetto in questione è stato allora condotto nell’area test Covid e sottoposto a tampone, che ne ha confermato la positività. Per lui sono scattate la denuncia, una multa e l’isolamento domiciliare.

Ma come ha fatto l’altra passeggera a riconoscerlo? Semplice, il giorno prima anche lei si era sottoposta a tampone nella stazione ferroviaria del capoluogo siciliano. Lì aveva incontrato l’uomo, che poi si è ritrovata davanti mentre era in coda all’aeroporto, in attesa della partenza per Milano. Ricordandone il volto, e soprattutto l’esito del test, non ha esitato a lanciare l’allarme, permettendo alle forze dell’ordine di intervenire.

Redazione Nurse Times

Usa, scoperta proteina comune a tutti i coronavirus: ora un super farmaco contro le future pandemie
La Fnopi crea la Nazionale Infermieri di calcio: ad allenarla sarà Sinisa Mihajlovic
Coronavirus, Oms sperimenta tre farmaci per la cura dei pazienti ospedalizzati
Palermo, positivo al Covid tenta di salire sull’aereo: passeggera lancia l’allarme
Pordenone, M5S attacca presidente Opi
L’articolo Palermo, positivo al Covid tenta di salire sull’aereo: passeggera lancia l’allarme scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.