Alzheimer, i farmaci per l’HIV potrebbero fermare la malattia? [Neuro]

La malattia di Alzheimer potrebbe dipendere da errori di trascrizione di un gene a opera dell’enzima transcriptasi inversa, lo stesso che viene inibito dai comuni farmaci per il trattamento del virus HIV. Un loro uso off-label potrebbe rappresentare un possibile approccio terapeutico per questa grave malattia che ancora oggi non ha una cura efficace. Sono i risultati di una nuova ricerca appena pubblicata sulla rivista Nature che apre nuove prospettive di studio per la cura di questa devastante malattia.

Asma, tiotropio, in aggiunta alla terapia standard, migliora funzione polmonare #ACAAI2018 [Pneumo]

L’aggiunta di tiotropio, in monosomministrazione giornaliera, alla terapia standard, è in grado di migliorare la funzione polmonare rispetto al placebo tanto nei pazienti pediatrici quanto in quelli adulti, affetti da asma moderato. Lo dimostrano i risultati di uno studio presentato nel corso dell’ultimo congresso dell’American College of Asthma, Allergy and Immunology, che si è tenuto a Seattle (USA).

Spondilite anchilosante, secukinumab sicuro in fase 3 anche al dosaggio più alto #ACR2018 [Orto-Reuma]

In contemporanea con la presentazione dei dati di efficacia e di sicurezza d’impiego di secukinumab nella spondilite anchilosante (AS) relativi alla fase di estensione del trial MEASURE 1, sono stati presentati, al congresso annuale dell’American College of Rheumatology (ACR), i risultati del trial registrativo MEASURE 3, dai quali risulta come l’impiego di secukinumab a dosaggio elevato (300 mg) sia in grado di dar luogo a miglioramenti sostenuti dei segni e dei sintomi di AS attiva a 3 anni, senza incrementare l’incidenza di eventi avversi (AE) rispetto al dosaggio maggiore.

Oncologia, Fda approva larotrectinib, un farmaco jolly efficace in varie forme di tumore [Fda]

L’Fda ha approvato larotrectinib nel trattamento di pazienti adulti e pediatrici affetti da tumori solidi localmente avanzati o metastatici, che presentano fusioni geniche di NTRK. Queste ultime sono alterazioni presenti in una vasta serie di neoplasie che danno luogo a un’attivazione incontrollata del recettore TRK (Tropomyosin Receptor Kinase) e alla crescita del tumore. Sviluppato da Bayer, il farmaco sarà messo in commercio con il marchio Vitrakvi.

Le Fonti Awards 2018, doppio successo per Takeda Italia [Business]

Doppio riconoscimento per Takeda Italia a “Le Fonti” Awards 2018: Rita Cataldo è il CEO dell’anno, e con il progetto LeggoXTe Takeda Italia è Team dell’Anno Digital Healthcare and Innovation Pharma. Le Fonti Awards è uno dei principali riconoscimenti mondiali destinati alla leadership e l’innovazione. Takeda Italia consegue questo riconoscimento per il terzo anno consecutivo, confermandosi come eccellenza nel panorama dell’industria farmaceutica italiana.

Nefrite lupica, voclosporina efficace in fase 2, ma la safety va approfondita [Orto-Reuma]

I risultati di un trial di fase 2, recentemente pubblicato sulla rivista Kidney International, hanno dimostrato che gli inibitori della calcineurina (voclosporina, nello specifico), se aggiunti alla terapia di induzione standard per la nefrite lupica (LN), sono in grado di aumentare i tassi di remissione renale completa. Vanno però approfonditi i dati di safety e, se i prossimi studi scioglieranno alcune riserve, i risultati del trial suggeriscono un possibile ampliamento futuro delle opzioni di trattamento dei casi di LN più refrattari alle terapie attuali.