La supplementazione orale di calcio e vitamina D potrebbe rivelarsi efficace per migliorare la densità minerale ossea nelle donne in post-menopausa, affette sia da osteoporosi (OP) che da artrite reumatoide (AR), in trattamento con denosumab. Lo confermano i risultati di uno studio retrospettivo pubblicato sulla rivista Therapeutics and Clinical Risk Management.