“Su sollecitazione degli infermieri in mobilità dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, ho presentato un’interrogazione a risposta scritta, indirizzata al presidente Vincenzo De Luca, per capire i motivi per i quali non si è proceduto a reclutare il personale CPS-Infermiere attingendo alla graduatoria di mobilità vigente dal settembre 2020, cosa che avrebbe scongiurato la carenza di personale e scongiurato il ricorso al lavoro interinale”. Ad affermarlo in una nota è Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

“Vogliamo sapere, – spiega Borrelli, – se ritiene legittimo il ricorso, con un’ulteriore proroga trimestrale, al lavoro somministrato per soddisfare il fabbisogno di personale sanitario, come deciso dal Direttore Generale dell’AORN Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta”.

“Abbiamo infine chiesto al presidente se non intenda intervenire affinché l’AORN proceda – ha concluso – nell’immediato, all’assunzione con contratti a tempo indeterminato degli infermieri attingendo dalla vigente graduatoria di mobilità nei limiti del contingente autorizzato per l’annualità 2021 del Piano triennale del fabbisogno”.

Università di Tokyo: l’ossigeno somministrato per via rettale può salvare molte vite
25/5 Rinnovo consiglio Sipps, Di Mauro a lavoro per ”Pediatria Unita”
L’Opi di Rovigo incontra le scuole
Tredici lavoratori con disabilità licenziati in blocco da una cooperativa sociale
Infermiere rianima un ciclista con mezzi di fortuna: il plauso dell’Opi Torino
Fonte: casertanews.it. Foto: casertaweb.com
L’articolo Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta: nuova proroga agli interinali e le graduatorie restano bloccate scritto da Cristiana Toscano è online su Nurse Times.