Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dell’OPI Treviso firmata dalla presidente Grossi Samanta
In riferimento al DM 739/94 che determina il Profilo Professionale, l’infermiere è il professionista sanitario che, a seguito del suo percorso formativo universitario, è responsabile unico dell’assistenza generale infermieristica della persona e della collettività.
Con la legge 3/2018 viene istituito l’Ordine delle Professioni Infermieristiche (OPI), il quale assume il ruolo di garante e di tutela del professionista e del cittadino, vigilando sulla formazione, il rispetto da parte dei professionisti del DM 739/94 e l’applicazione del Codice Deontologico secondo il Patto Infermiere-Cittadino.
In riferimento al progetto UDIE che verrà avviato dall’Azienda ULSS 2 in linea con le politiche della sanità nazionale e con il Piano Socio-Sanitario della Regione Veneto 2019 – 2023, l’OPI di Treviso sottolinea come tale realtà sia già presente sul territorio nazionale con risultati ottimali, certificati e verificati, in direzione della migliore assistenza al cittadino e ad un contenimento dei costi a favore del SSN.
La piena applicazione del Profilo Professionale si realizza anche attraverso l’attuazione di questi modelli organizzativi, che mettono al centro di un’equipe multidisciplinare il cittadino e la sua famiglia fornendo loro assistenza ed educazione sanitaria all’interno di un processo di umanizzazione delle cure.
 
L’articolo Opi Treviso: siamo tutti professionisti sanitari al servizio del cittadino scritto da Marianna Di Benedetto è online su Nurse Times.