Le differenze nelle cellule che immagazzinano il grasso nel corpo potrebbero spiegare perché alcune persone sono più predisposte all’obesità e portare a nuovi tipi di trattamento per questa condizione e le complicanze metaboliche ad essa correlate, come il diabete di tipo 2. Sono i risultati di una ricerca australiana pubblicata sulla rivista Cell Reports.