Inizialmente ricoverata a Chioggia è stata trasferita a Padova d’urgenza. Le condizioni sarebbero migliorate negli ultimi giorni

Una neonata di sei mesi ricoverata da inizio maggio all’ospedale di Padova per emorragia cerebrale è risultata positiva alla cocaina.

La bimba era stata ricoverata ad inizio maggio, il 9, all’ospedale di Chioggia (Venezia) in preda a malessere e vomito, successivamente era stata trasferita d’urgenza a Padova per emorragia cerebrale. 

Sul caso sono stati sentiti i genitori perché tra le ipotesi prese in considerazione dai Carabinieri vi è anche quella che la piccola abbia subito dei maltrattamenti. Difatti sarebbero stati notati anche dei traumi sul corpicino.

Ciò che si vuole chiarire ora è se la neonata sia stata vittima o meno della sindrome del ‘baby shake’, lo scuotimento violento e continuo per farla smettere di piangere oppure se si sia trattato di una semplice disattenzione. 

La Procura di Venezia al momento ha aperto un fascicolo 45 senza ipotesi di reato e senza indagati. La cocaina, rintracciata attraverso l’esame del capello, non sarebbe stata ingerita ma assorbita per vicinanza. Le condizioni della bimba sono migliorate negli ultimi giorni.

Redazione Nurse Times

Foto: pixabay

Liguria, concorsi per infermieri e oss: assenti per Covid potranno recuperare le prove scritte
Roma, finto medico a capo dell’equipe di Ortopedia: paziente ci ha rimesso una mano
Lido di Camaiore (Lucca), violenta aggressione di un turista a due infermieri
Caos barelle al Pronto soccorso del Cardarelli di Napoli: medici e infermieri ricevuti da Speranza
Neonata di sei mesi ricoverata per emorragia cerebrale è risultata positiva alla cocaina
L’articolo Neonata di sei mesi ricoverata per emorragia cerebrale è risultata positiva alla cocaina scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.