Un uomo e sua madre hanno scatenato la propria rabbia, per futili motivi, contro un professionista in servizio al Pronto soccorso dell’ospedale San Paolo.

Entrando nel bagno del Pronto soccorso all’ospedale San Paolo di Napoli non avrebbe trovato la carta igienica. Tanto è bastato a un paziente per scatenare la propria rabbia, inveendo contro l’infermiere in servizio al Triage. Inoltre pare che la madre del paziente stesso avesse intenzione di arrivare allo scontro fisico, evitato solo grazie all’intervento di alcuni colleghi del professionista.

A dare notizia dell’ennesima aggressione nel Napoletano, la numero 63 del 2022, è l’associazione Nessuno tocchi Ippocrate, che sulla propria pagina Facebook commenta con amarezza: “Ormai ogni scusa è buona per aggredire il personale sanitario. In questa triste giornata (mercoledì 30 novembre, ndr) si conta anche un morto tra le file dei camici bianchi. La situazione è insostenibile”.

Redazione Nurse Times

Infermieri della ASL Foggia esclusi dalla stabilizzazione, Cera: “Chiesto incontro ad assessore Palese”
Scompenso cardiaco acuto, come trattarlo?
Tesi infermieristica “Dispositivi di “Eye Tracking” come strumento di comunicazione e miglioramento della qualità di vita nei pazienti affetti da SLA”
Friuli Venezia Giulia: concorso per 639 infermieri
Alimentazione: l’importanza dei cibi ricchi di antiossidanti
L’articolo Napoli, manca la carta igienica in bagno: aggredito infermiere scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.