Intervento duro del consigliere regionale campano dei Verdi Francesco Emilio Borrelli dopo l’ennesimo grave episodio di aggressione

Borrelli “Petardi sull’ambulanza! Ecco cosa racconta l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate. Cialtroni, vandali e autolesionisti senza cervello!”

Ecco la denuncia dall’associazione “Nessuno Tocchi Ippocrate”

Aggressione n.2 del 2020

In tarda mattinata di oggi l’ambulanza 118 del Chiatamone viene allertata per un’intervento a Barra, l’equipaggio ALS tratta il paziente sul posto e scende dal domicilio di quest’ultimo. Nell’aprire lo sportello del mezzo di soccorso, il medico, viene investito da una deflagrazione causata da un fuoco d’artificio (a Napoli chiamato “cipolla”) gettato da ignoti sotto l’ambulanza.

La paura è stata tanta ed il rischio che l’ambulanza saltasse in aria era REALE! (Presenza di ossigeno gassoso a bordo e benzina).

Il medico colpito dallo scoppio domattina si farà refertare, attualmente accusa ipoacusia ed acufeni.

Episodio simile accadde alla postazione Aeroporto a Pianura esattamente un anno fa, la storia si ripete!“Inutile ribadirlo, l’emergenza aggressione contro gli operatori della sanità continua ad essere un tema attuale da inserire tra le priorità del Ministero della Salute.

Redazione Nurse Times
L’articolo Napoli, lanciano grosso petardo contro l’ambulanza del 118 che rischia di esplodere scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.