Al Cardarelli, l’emergenza diventi prassi ordinaria: 21 barelle Medicina d’Urgenza
NAPOLI – E’ ancora e sempre emergenza barelle all’ospedale Cardarelli.
in questi giorni si registrano situazioni insostenibili nel reparto di Medicina d’Urgenza. Il reparto era così pieno che a fatica gli infermieri e gli operatori sanitari riuscivano a tenere sotto controllo la situazione di criticità, divenuta ormai ordinaria.
Martedì 19 marzo, alle ore 19 i corridoi erano infatti pieni zeppi di pazienti sistemati sui soliti lettini a ridosso delle pareti. Oltre alle postazioni ordinarie, in totale 30, erano ben 21 le barelle in qualche modo incastrate tra una stanza e l’altra.
Stesso discorso al pronto soccorso. Anche qui, una folla di persone sofferenti accalcava il reparto. Oltre ai pazienti bisognosi di assistenza, i loro familiari in piedi davanti alle barelle, nel pietoso tentativo di recar loro conforto nella lunga attesa delle cure mediche. Un triste quadro che non è dovuto ad alcuna emergenza verificatasi nella giornata di lunedì. Quello a cui si assisteva non era altro che la sola e semplice quotidianità.
A fame le spese, medici e infermieri del Cardarelli, esposti in prima linea all’inferno di sempre.
Il Ministro Grillo e tutte le istituzioni regionali sono chiamati ad intervenire…la situazione non è più sostenibile!
 
Redazione NurseTimes
L’articolo Napoli: emergenza al “Cardarelli”, 21 barelle in Medicina d`Urgenza. Medici e infermieri al collasso scritto da Marianna Di Benedetto è online su Nurse Times.