A fine turno l’uomo, dipendente di una ditta esterna, avrebbe dimenticato di rimuovere il particolare strumento, contenente una microcamera.

E’ scandalo all’ospedale di Mondovì (Cuneo), dove un uomo di 50 anni che lavorava come addetto di una ditta esterna avrebbe piazzato una penna contenente una microcamera nello spogliatoio femminile per spiare le infermiere che facevano la doccia. A tradirlo, forse, un eccesso di sicurezza: a fine turno avrebbe dimenticato di rimuovere il particolare strumento, che ha poi destato i sospetti di una delle vittime.

Una volta segnalata la vicenda ai carabinieri, sono partite le indagini anche della Procura di Cuneo, che hanno permesso di ricostruire la morbosa vicenda. Nel computer dell’uomo, denunciato a piede libero, i militari hanno trovato decine di video compromettenti. Il 50enne avrebbe confessato, e ora dovrà rispondere dei reati di violenza privata e interferenza illecita nella vita privata.

Redazione Nurse Times

Inghilterra, abusa di un farmaco contro la tosse: donna muore per insuffiecienza epatica
Mondovì, usava una penna “speciale” per spiare le infermiere sotto la doccia in ospedale: denunciato 50enne
Coronavirus, in arrivo il terzo vaccino a mRna: è in grado di autoreplicarsi
Rinnovo contratto sanità, accordo quasi raggiunto: aumento medio di 204 euro lordi per gli infermieri
Infermieri Ucraini in Italia, Mammì (M5S) “Necessarie verifiche sull’idoneità e attivazione corsi di lingua”
L’articolo Mondovì, usava una penna “speciale” per spiare le infermiere sotto la doccia in ospedale: denunciato 50enne scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.