Il ministro ha presentato un’applicazione gratuita che aiuta durante la gravidanza e nei primi mesi di maternità.
Domenica 12 maggio, in occasione della Festa della mamma, il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha presentato l’app per smartphone Mamma in salute, disponibile gratuitamente negli store. “È la mia prima Festa della mamma – ha detto – ed è la prima volta che la festeggio in quanto ministro e madre allo stesso tempo. Proprio durante la gravidanza e i miei primi mesi di maternità ho sempre pensato che fosse molto importante avere informazioni certificate in risposta alle mille domande che tutte noi donne ci poniamo. Per questo ho chiesto al ministero di sviluppare un’app per accompagnare le donne e chi sta loro vicino, in tutte le fasi della maternità, con informazioni certificate, completamente gratuite e senza pubblicità”.
Ha aggiunto il ministro: “Colgo l’occasione per ricordare che la promozione e la salvaguardia della salute della donna e del bambino sono una delle priorità strategiche del Servizio sanitario nazionale, in quanto non riguardano la sola sfera privata della donna e di suo figlio, ma il benessere futuro dell’intera comunità. Sono convinta che la pubblica amministrazione debba utilizzare le sue risorse per rendere un servizio sempre più vicino ai bisogni del cittadino, impiegando le sue professionalità nel dialogo con i cittadini e mettendo le proprie conoscenze a disposizione della collettività. È per questa ragione che mi rivolgo anche alle società scientifiche del settore, consapevole dell’importante lavoro che i professionisti svolgono nel quotidiano, confidando che questa applicazione possa essere anche per loro uno strumento utile per promuovere l’informazione sulla salute della donna”.
Tutto in un’applicazione
L’app è articolata in tre sezioni informative: prima della gravidanza, gravidanza e parto, dopo il parto e allattamento e consente alla donna, che ha in programma una gravidanza, di trovare consigli ed informazioni utili.
Il collegamento con la mappa dei Centri per la procreazione medicalmente assistita, i riferimenti dei consultori familiari su tutto il territorio nazionale, cosa sono e dove si possono trovare le banche del latte, sono solo alcuni dei servizi a favore e a sostegno della maternità che il ministero mette a disposizione in un unico strumento.
Con la mappa dei punti nascita sarà possibile localizzare le strutture assistenziali dove una donna può partorire, con informazioni dettagliate sul numero di culle, la presenza dell’unità di neonatologia e di terapia intensiva neonatale, il pronto soccorso pediatrico, il volume di parti effettuati nella struttura.
Informazioni che possono rappresentare un utile supporto alla donna per l’esercizio di scelta consapevole di dove partorire.
Nel Diario della gravidanza personalizzato sarà possibile registrare i risultati delle indagini diagnostiche-strumentali effettuate e delle visite ginecologiche.
L’agenda, che si connette automaticamente a quella del proprio smartphone, ricorderà alla donna gli appuntamenti più importanti per tutti i nove mesi di gestazione.
L’utilizzo dell’applicazione consente la tutela della privacy ed è privo di messaggi di natura commerciale.
Redazione Nurse Times
Fonte: www.salute.gov.it
 
L’articolo Mamma in salute: Giulia Grillo “regala” un’app alle donne scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.