Disposto il sequestro della salma dopo che la famiglia della giovane Chiara La Spina, che soffriva di varie allergie, ha presentato una denuncia ai carabinieri di Fiumefreddo (Catania).

Il malore accusato al rientro da una festa con amici e il cuore che smette di battere nonostante la corsa disperata per salvarle la vita. Chiara La Spina (foto), 18enne di Fiumefreddo di Sicilia, in provincia di Catania, è morta in circostanze sulle quali ora è stata aperta un’inchiesta, lasciando sotto choc l’intera comunità del paese etneo.

Il padre, che l’ha accompagnata alla guardia medica di Mascali, avrebbe riferito al personale di turno che la ragazza soffriva di numerose allergie e che queste le avevano causato anche crisi respiratorie. I sanitari avrebbero però definito il malessere un “disturbo psicosomatico”, per poi prescrivere alla paziente una dose di Valium, invece di farmaci a base di cortisone.

A quel punto Chiara avrebbe perso i sensi e in pochi minuti la situazione si è aggravata in modo irreversibile. Inutile la successiva corsa in ambulanza verso il Pronto soccorso dell’ospedale di Acireale. La famiglia ha presentato una denuncia ai carabinieri della stazione di Fiumedreddo ed è stato disposto il sequestro della salma.

Redazione Nurse Times

Malore dopo una festa: le somministrano Valium anziché cortisone. Si indaga sulla morte di una 18enne
Friuli Venezia Giulia, “Medici e infermieri in fuga per le condizioni di lavoro critiche”
Liguria, via libera a misure straordinarie per medici di pronto soccorso e Dea
AO Marche Nord, bando per la ricerca di medici va deserto: compenso passa da 1.000 a 1.500 euro a turno
Ospedale Moscati Aversa: la madre peggiora e il figlio picchia il medico
L’articolo Malore dopo una festa: le somministrano Valium anziché cortisone. Si indaga sulla morte di una 18enne scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.