Brutta sorpresa per una donna ricoverata in ospedale: “È uno scandalo. Sporgerò denuncia”.

«Invece di dare la caccia al batterio killer in giro per l’ospedale, provino a dare un’occhiata alle cucine. Si accorgerebbero che ci danno da mangiare pane ammuffito». Rossana è una 41enne che da venerdì scorso è ricoverata all’ospedale San Luca di Lucca.

È arrabbiata perché ieri sera, quando le è stato recapitato
il vassoio con la cena, ha ricevuto una brutta sorpresa: «C’erano crema di piselli, prosciutto cotto, verdure lesse, una mela
cotta e delle fette di pane. Ho mangiato la crema e poi ho preso il pane per
tagliarne una fetta, e in quel momento mi sono accorta che era ammuffito
(vedi foto, ndr). Potete immaginare il
mio disgusto. Ovviamente ho smesso di mangiare e sono andata a chiedere
spiegazioni. La persona che consegna il vitto ai pazienti ha detto che sono
cose che possono succedere e che non dipendono dall’ospedale, ma dal panettiere. A quel punto sono andata a informare
il resto dei ricoverati del reparto: è venuto fuori che ad altri due pazienti
era stato consegnato pane ammuffito. Le infermiere mi hanno detto che avrebbero fatto una segnalazione e
mi hanno invitato a parlare dell’accaduto con la caposala. In ogni caso ho
chiamato anche il 113 per segnalare il fatto e, quando uscirò dall’ospedale, sporgerò denuncia».

La signora Rossana è furiosa: «Vi pare possibile? Qui ci sono donne incinte, bambini, persone che
soffrono di malattie serie. Come facciamo a fidarci di ciò che ci viene dato,
se nel pane c’è la muffa? Lo trovo scandaloso. Se penso che ho mangiato quella
crema, mi sento male. Parlano tanto di igiene per evitare la trasmissione del
batterio killer, e poi succedano queste cose».

Redazione Nurse Times

Fonte: Il Tirreno

L’articolo Lucca, la rabbia di una paziente del San Luca: “Pane ammuffito per cena” scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.