Dopo la 23enne di Carrara, è toccato a una 67enne ricevere quattro dosi in una volta sola. La donna sta bene ed è ricoverata in Pronto soccorso per accertamenti.

Dopo il caso di Massa Carrara, un altro errore nel dosaggio del vaccino Pfizer si è verificato in Toscana. Per l’esattezza, all’hub vaccinale del Modigliani Forum di Livorno, dove lunedì una donna di 67 anni ha ricevuto quattro dosi del siero anti-Covid, anziché una. Secondo quanto si apprende da fonti Asl, la signora sta bene ed è ricoverata in Pronto soccorso per accertamenti.

“Abbiamo avuto questo episodio di una signora di 67 anni che ieri pomeriggio ha ricevuto 0.30 millilitri di vaccino Pfizer, interamente, senza essere diluito, e quindi una quantità di vaccino pari a quattro dosi – ha spiegato Cinzia Porrà, direttore di zona del distretto livornese dell’Azienda sanitaria –. Ce ne siamo accorti immediatamente e la signora è stata subito presa in carico da medico e infermieri, e tenuta in osservazione per un’ora. Non ha avuto malori, ma un comprensibile stato di ansia, e si è molto spaventata, come si sono spaventati gli stessi operatori. Devo dire che i famigliari sono stati molto comprensivi: hanno capito che può accadere nei grossi numeri, come quelli che stiamo trattando qui”.

Prosegue Porrà: “Abbiamo suggerito alla signora di fare degli accertamenti e l’abbiamo fatta ricoverare in Pronto soccorso, dove è ancora ricoverata in attesa dei risultati di alcuni esami. Attualmente sta bene. Abbiamo fatto presente alla signora che quanto accaduto rispetto a quella che è l’esperienza della stessa casa farmaceutica non ha dato per il momento in altri casi manifestazioni particolari e non ci sono state reazioni avverse a un sovradosaggio del vaccino somministrato”.

Redazione Nurse Times

L’articolo Livorno, nuovo caso toscano di sovradosaggio nella somministrazione del vaccino Pfizer scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.